Questo sito contribuisce alla audience di

Riganò: “Gomez temporeggia troppo e cerca la soluzione più difficile. Deve correre il rischio di…”

Dietro la crisi di Mario Gomez. Ad analizzarla ci ha pensato l’ex centravanti della Fiorentina, Christian Riganò, intervistato dal Corriere dello Sport-Stadio: “Sono convinto che si tratti di un fattore mentale. Prima il gol che non arrivava, adesso che sbaglia l’impossibile. L’impegno non manca, è sempre al posto giusto nel momento giusto, ma temporeggia troppo. Cerca la soluzione più difficile, coinvolgendo i compagni, piuttosto che correre il rischio di sbagliare mirando subito la porta. E’ questione di tempo perché un attaccante del suo spessore non può essersi dimenticato la ricetta vincente per un vuoto di memoria. Tornerà a segnare, spero a breve, già domenica”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Era un grande muratore adesso è il nostro goleador… Cristian, fammi il favore, tornaaaa… Ho goduto di più in C2 che negli ultimi anni

  2. Forse, se i DV gli comprano Robben e Ribery per le fasce (com’era al Bayer), allora ricomincia a segnare.!!!

  3. Questo e’ il primo commento intelligente su mario che ho letto da un ex attaccante. Tra l’altro, aggiungo, i tanti gol che ha fatto al Bayern li ha fatti così.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*