Rigori infiniti tra Italia e Germania, alla fine decide l’imprecisione azzurra

Niente da fare per la Nazionale Italiana allenata dal Ct Antonio Conte nei quarti di finale di Euro 2016 contro la Germania. Dopo il primo tempo finito 0-0, la gara si sblocca al 65′ con il gol di Ozil favorito da una buona intuizione dell’attaccante della Fiorentina Mario Gomez. Al 78′ per gli azzurri pareggia Bonucci su calcio di rigore dopo un fallo di mano di Boateng. La gara si prolunga fino ai supplementari senza però decretare nessun verdetto decisivo. Determinanti diventano i calci di rigore, durante quali pesano però gli errori di Zaza, Pellè, Bonucci e Darmian. Per i teutonici sbagliano Muller, Ozil e Schweinsteiger, ma segna il definitivo rigore del 6-5 Hector. La Germania vola così in semifinale, mentre l’Italia di Conte, nonostante l’ennesima buona, prova è costretta a tornare a casa. Da segnalare che nemmeno in questa partita l’attaccante viola Federico Bernardeschi ha fatto il suo ingresso in campo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

27 commenti

  1. Ho riguardato bene la partita, pellè 4 volte davanti alla porta e sbuccia la palla tira il rigore e sbuccia la palla …. strano !!! quelle scarpette non funzionavano bene !!

  2. supercannabilover

    fozza itaglia

  3. Belfagor, concordo con te.
    Paolo1, si, Eder andava tolto gia dopo 15 minuti del secondo tempo.
    Conte è un altro che nella vita ha avuto c***, ma non vale la fama che si è creato.

  4. Quella che ha perso ieri era la squadra della Figc. Una rappresentativa figlia di una realtà, specchio perfetto del nostro calcio: denaro, sponsor e potere. Nn riesco proprio a capire la logica patriottica in due Brasiliani (Eder e T. Motta) che giocano per l’Italia, ci vedo solo opportunismo da parte loro è della Figc. Il mio nazionalismo lo riservo per cose più importanti, tipo successi del made in Italy o le scoperte scientifiche che ci vedono all’avanguardia. Sinceramente della rappresentativa Figc importa un tubo.

  5. TUTTO PERFETTO FINO AI RIGORI, L ITALIA HA DISPUTATO UN OTTIMO EUROPEO INATTESO E ANDANDO OLTRE I PROPRI LIMITI MA SUI RIGORI ABBIAMO ASSISTITO ALLA SAGRA NON DEGLI ERRORI MA DEGLI ORRORI. AVEVAMO IL PASSAGGIO DEI QUARTI IN MANO PERCHE LA GERMANIA DI RIGORI NE HA SBAGLIATI DIVERSI MA NOI SIAMO STATI CAPACI DI FARE PEGGIO.POSSO CAPIRE CHE UN RIGORE POSSA SBAGLIARE CHIELLINI O BONUCCI ARRIVATI STERMATI MA CHE LO SBAGLIA ZAZA APPENA ENTRATO E FRESCO CHE TITA CON ARIA DA SUFFICIENZA METTENDOSI A SCHERZARE CON IMMOBILE, QUESTO E’ ASSURDO. IN UN MOMENTO COSI TOPICO SI VA CONCENTRATI METTENDOCI IL 200 X CENTO DELLA GRINTA. SENZA PARLARE DI PELLE’ , CHE HA GIOCATO SI UNA OTTIMA PARTITA, MA CHE QUANDO STA X TIRARE VUOLE IRRIDERE NEUER, IL PIU FORTE PORTIERE DEL MONDO, FACENDO L’IMITAZ DEL CUCCHIAIO E POI TIRANDO DA CANE. NEANCHE L IMMENSO PELE’ (CON UNA L SOLA) SI SAREBBE PERMESSO DI FARE UNA COSA DEL GENERE ANCHE SE AVEVA DI FRONTE LEZZERINI

  6. viola a bestia

    Che tristezza vedere tutti questi commenti contro la squadra del proprio paese…dimostrazione del livello infimo di gran parte del tifo viola…provinciale fino alla morte…questa nazionale ha giocato con un cuore e con un carattere che nella.nostra viola non si vede nemmeno lontanamente!!..purtroppo si ci sono tanti gobbi ma sono quelli che hanno in squadra gli italiani più forti!…io sono malato di fiorentina ma sono anche molto fiero e orgoglioso di essere italiano…rappresentiamo il paese più bello del mondo!!

  7. Gobbi a casa!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*