Risparmiateci il nuovo caso dell’estate

Badelj Primo Piano

Zampillano come come fonti d’acqua di montagna i casi scottanti in casa Fiorentina: l’ultimo anno e mezzo ci ha abituati davvero male da questo punto di vista. Prima Neto, poi Salah, poi Milinkovic-Savic, poi Joaquin, poi Lisandro Lopez, poi Mammana, poi Benalouane. Uno dopo l’altro sono arrivati a destabilizzare l’ambiente, con tempistiche e sviluppi davvero paradossali. Per questo le parole bellicose del procuratore di Milan Badelj, Joksimovic, fanno temere al peggio: secondo lui il regista croato non giocherà nella Fiorentina nella prossima stagione. Sul fronte del club viola si registra invece una certa tranquillità e la convinzione che il tutto si risolva; a copertura di Pradè e soci c’è, se non altro, il contratto di Badelj, che scade nel 2018, e che lo legherebbe inevitabilmente a Firenze. A prescindere da ciò, quello che tutta Firenze chiede quasi sommessamente è che la società gigliata le risparmi l’ennesimo, insopportabile, caso, fatto di tira e molla infiniti ed esasperanti e quasi sempre conclusi nel modo peggiore per le sorti della Fiorentina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Altro che Badelj, qui non ci sono pericoli: il giocatore ha un contratto fino al 2018 e rimarrà a Firenze a meno che non arrivi qualcuno che faccia un’offerta di almeno venticinque milioni.

    La vera telenovela ha già un nome e un cognome, e sono Federico Bernardeschi.

  2. Anche basta!!! Ceccogrullo della balle mandi via quella schiera di dirigenti incompetenti gnigni compreso e confermi i migliori giocatori! Altrimenti venda, in questo settore è molto bravo e si compri l’ascoli buccia!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*