Questo sito contribuisce alla audience di

Rivera: “Le qualità di Chiesa possono servire molto alla Fiorentina. Le bandiere…”

L’ex giocatore del Milan, Gianni Rivera, è intervenuto ed ha parlato ai margini del Festival del Calcio, festival che si sta svolgendo proprio in questi giorni a Firenze. Queste le sue parole: “Credo che ieri sera nessun italiano si sia divertito, solo i macedoni hanno festeggiato. Chiunque credeva che sarebbe stato molto più facile e forse siamo stati proprio noi stessi a complicarcela da soli. Anche prima della partita sapevamo che i Play Off li avremmo comunque dovuti affrontare. Non conosco benissimo Federico Chiesa, se non per quello che ho sentito dire o ho visto in tv. I giovani se hanno le qualità giuste per fare bene, credo che debbano essere sfruttati, bisogna crederci in tutti i sensi: sul piano tecnico, su quello comportamentale e anche su quello culturale. Per dare il meglio in una squadra occorre anche dare il proprio contributo all’interno dello spogliatoio. Tutti quelli che sono dotati di un ottima tecnica devono riuscire a dare il loro contributo alla squadra, e questo non vale solo per Chiesa ma per tutti. Perché un singolo giocatore non può cambiare le sorti di una squadra. Le bandiere? Quando giocavo io il giocatore era di proprietà della società per cui scendeva in campo. Era la società che decideva il futuro del singolo, adesso sono i calciatori che fanno le loro scelte”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*