Rivoluzione totale: A rischio anche molti giocatori

A fine stagione non ci sarà solo un cambio di guida tecnica per quanto riguarda la Fiorentina. Con Paulo Sousa, ci sarà anche la diaspora di molti giocatori. Una vera e propria rivoluzione nella rosa di una squadra che ha dimostrato ampiamente di essere arrivata al capolinea. E a rischiare il taglio sono anche calciatori ritenuti fino a ieri indispensabili e intoccabili. Gonzalo è già stato tagliato nei fatti, visto che un rinnovo del contratto è ormai impossibile. C’è poi la necessità assoluta di vendere Badelj e Ilicic che sono in scadenza a giugno 2018. Per quanto riguarda Kalinic, probabilmente chiederà lui stesso di andare a giocare in piazze ambiziose. E questo solo per citare alcuni nomi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

10 commenti

  1. Si scrive rivoluzione, ma io la leggo come ennesimo ridimensionento.
    Quando cedi i giocatori che nn ti servono e compri ciò che ti manca, si chiama rafforzamento.
    Ma quando vedi giocatori per far cassa (ti pagano molti soldi per quelli buoni, mica per le pippe) e compri delle scommesse, si chiama ridimensionamento.

  2. Gli unici da confermare (oltre a Sportiello e Saponara) sono Bernardeschi, Chiesa, Kalinic, Borja Valero, Astori, Sanchez (l’unico da riscattare, a patto che faccia solo il mediano che gli riesce più che bene…). In prima squadra Hagi (ha qualità pazzesche, inaudito che Sousa non l’abbia mai messo in campo!) e Castrovilli (interessante prospetto, sembra che in primavera stia facendo molto bene…)

    Il resto tutti via!

    Da prendere:
    1 portiere di riserva,
    4 nuovi terzini (di cui 2 titolari),
    3 difensori (di cui almeno 1 titolare),
    3 centrocampisti (di cui almeno 1 titolare) e
    1 esterno (che possa dare il cambio a Berna e Chiesa).

    Il tesoretto da reinvestire sul mercato arriva dalle cessioni di Ilicic, Badelj, Babacar, Vecino e Tatarusanu (almeno 35-40 milioni complessivi ce li fai…)
    Altri soldi la Viola li prende da tutti quelli (esclusi fine contratto o prestito senza obbligo) che venderà, ahimè, per poco o niente: Tomovic, Milic, Olivera, Cristoforo, Dragowski, Diks (da questi ricavi solo qualche milione, non di più)…

    SEMPRE FORZA VIOLA!

    P.S.: tutto questo è possibile solo se Corvino viene mandato via…

  3. Occorre fare piazza pulita tipo quella post Sinisa, ma ho dubbi sulle capacità di Corvino e temo non sia in grado di farlo. Non ha la lucidità necessaria e francamente le gestioni del Mago di Vernole mi danno l’impressione di una grande confusione e siano senza base di programmazione. Ci sono ancora molte giornate da giocare e cinque mesi di tempo per mettere in piedi la squadra per la stagione prossima.

  4. Si spendono i soldi dalle cessioni….che faranno…non illuderti non tirano fuori un euro…!!!

  5. Io terrei Kalinic ,Vecino ,Chiesa Bernardeschi e Astori………tutti gli altri via.

  6. Cari tifosi viola la rivoluzione non può cominciare se chi fa le scelte non è preparato..quindi si deve cominciare dell’esonero di CORVINO logicamente insieme al portoghese psicopatico..la PROPRIETÀ NON SI PUÒ ESONERARE PURTROPPO COME SCRIVE QUALCHE CAPRA..POI IL NUOVO D.S IN TOTALE SINTONIA CON ALLENATORE PUÒ VENDERE QUEI FAMOSI GIOCATORI CHE A FIRENZE HANNO GIÀ DATO E PRENDERE GIOCATORI MOTIVATI..LOGICO CHE IN QUESTA FASE LA PROPRIETÀ NON PUÒ PENSARE DI NON SPENDERE QUALCOSA..FV

  7. – dragowski
    – uno tra tata(non ha mercato) e sportiello(basterebbe ridarlo indietro)
    – de maio
    – gonzalo rodriguez
    – diks
    – maxi olivera
    – tomovic, ma anche il genio che gli ha fatto il contratto 2021
    -milic
    – badeji, lo regaleranno ad agosto, il milan ultima settimana offrirà 3 noccioline e un suo scarto e saranno costretti ad accettare
    – saponara, ridarlo indietro. acquisto inutile scadenza 2018, in una squadra praticamente retrocessa e in rotta con la società…noi decidiamo di regalare 10 ml a questa GENIALE. ma la cosa peggiore che sousa andando via e la società lo sa chissà da quanto che se ne vuole liberare, lo hanno preso ugualmente, quindi il nuovo allenatore che magari non saprebbe dove inserirlo sarà costretto a farlo giocare fuori ruolo….GENIALITA’ SU GENIALITA’
    – Ilicic, anche qui ti daranno 3 noccioline e forse manco converrebber darlo via
    – tello

    e infine la nota dolente…obbligati a vendere kalinic per bilancio(haahahah) inventeranno il solito buco con l’amico panerai che si farà intervistare fuori la sede, incensando Diego che mette soldi e soffre dalla Cina con il suo foulard variopinto. poi il resto per rifare la rosa con gli scarti degli scarti naturalmente

  8. a proposito di “rivoluzione totale” io avrei un sogno: cominciamo dalla proprietà !! So che è difficilissimo vendere ai prezzi che chiedono ma…. mai dire mai !

  9. Fradiavolo, Mau46 ha espresso in pieno e sono d’accordo con lui come si deve ripartire , io aggiungerei che tolti Astori Vecino Chiesa E Berna il resto è da mandar via terrei anche Valero che comunque l’impegno c’è l’ha messo sempre , cederei i vari Kalinic Ilicic Badelj Tomovic Baba che venduti un 60 ml dovremo riuscire nel prenderli e con quei soldi portare a Firenze due terzini veri Conti a dc e Masina o Barreca a sx un centrale come Sarr e un mediano come Torreira già riuscire nel portare questi giocatori sarebbe il massimo .

  10. Rivoluzione totale se ha da essere è bene che inizi da Corvino e Freitas “due uomini di calcio” che hanno miseramente fallito in viola per motivi diversi . Il Vernolese perchè ormai bollito come un pezzo di cimalino, il Paggio Fernando perchè il calcio non è il suo mondo, al massimo un hobby.
    La Proprietà utilizzi l’esperienza di Antognoni che fortunatamente hanno rimesso in Società, e con la calma la modestia ed il buon senso dell’unico NUMERO 10 ricostruisca l’ impalcatura portante dalle fondamenta . Lasci ad altri l’incarico di facciata che raffiguri la spocchiosità padronale e si affidi a lui per la rifondazione con un direttore sportivo giovane e moderno senza bisogno di aiutanti e succube di mediatori di pochi scrupoli e ripartendo dai giovani ,riscostruire una squadra che nel giro di 5/6 anni, il tempo per il nuovo stadio(?), possa darci belle soddisfazioni.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*