Rogg: “Con Sousa abbiamo individuato gli obiettivi per migliorarci. Campionato? Guardiamo in alto non in basso”

Rogg Stadio

Il direttore generale della Fiorentina, Andrea Rogg, parla così a Sky dopo il sorteggio di Europa League: “Il Tottenham lo conosciamo proprio bene, sappiamo che sono molto forti e giocano in uno stadio caldo. Non sarà una sfida facile perché il Tottenham è una squadra di livello assoluto. Guardiamo avanti e a questa sfida con molta emozione e la voglia di vivere notti europee emozionanti. La mentalità di Sousa è quella di voler giocare partite di grande livello con la voglia che siano queste partite a farci crescere. Ha voglia di competere con certe squadre, certo queste sfide comportano un bel rischio. A febbraio sarà una Fiorentina su cui stiamo lavorando in modo attento con l’obiettivo di migliorarla. Insieme a Sousa abbiamo individuato i nostri obiettivi e ora vogliamo centrali per migliorarci ancora. Stiamo facendo grandissime cose in campionato ma puntiamo sempre a fare meglio e in questa direzione opereremo sul mercato. Combatteremo anche sul mercato per ottenere quello che ci serve per dare respiro anche ai nostri giocatori e allungare la rosa. Calendario? Siamo abituati a gestire queste situazioni, non ci faremo trovare impreparati. Obiettivi? Non ci poniamo limiti perché siamo a 4 punti dal primo posto in campionato. Dobbiamo guardare in alto e non in basso perché solo così non avremo rimpianti“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. caro rogg i rimpianti li ho io nell’avere una societa cosi avara

  2. credo che le compre (come sempre) di quest’inverno saranno solo basate sul basso costo o no costo non credo che saranno basate sulle necessita’ di Sousa.Abbiamo una necessita’ infinita di un difensore, un ala destra veloce con qualita’ di dribbling e un gran mediano per farci fare veramente il salto di qualita’ e stare lassu’ in cima alla classifica.Da viola news ho letto tanti nomi,quanti di questi verranno o sono solo extravaganza per vendere giornali. forza fiorentina…..

  3. Spero vi siate resi conto che i primi 2 gol presi dalla Juve dimostrino che il ruolo del portiere è scoperto; inoltre non possiamo continuare a sperare in San Kalinic in attacco, urge un giocatore che salti rapidamente l’uomo e non l’abbiamo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*