Rogg: “Contro il Tottenham è sfida da finale. Alonso? Speriamo nella firma entro Natale”

Il direttore generale della Fiorentina, Andrea Rogg, parla così a Radio Bruno: “Non dobbiamo cullarci su ciò che abbiamo fatto l’anno scorso. Stiamo giocando ogni partita con la voglia di vincere. E’ una sfida quasi da finale di Europa League, sarà una notte europea di gala. Arriveremo a febbraio pronti per questa partita. Sousa è un combattente e sa cosa significa vivere momenti di sport come questo. Sappiamo che quello di gennaio sarà un mercato complicato, ma sappiamo ciò che serve e ci batteremo per rendere questa squadra più completa perché comunque è già fortissima. Adesso faremo un incontro con i colleghi del Tottenham e faremo presente la situazione dei biglietti visto il problema della passata stagione. Certo che bisogna ricordare che non dipende dai club il numero di biglietti ma sono norme Uefa. Arbitraggio di Orsato? Non ne voglio parlare, siamo stati sfortunati anche ieri sera. Dopo ieri sera è rimasto un po’ di amaro in bocca. Abbiamo giocato con grande determinazione e con personalità in casa di una squadra che fa del suo stadio un fortino. A nove minuti dalla fine era un pareggio più che meritato. Il sogno è essere qui tra un anno per un sorteggio di Champions League. Alonso? Stiamo lavorando in modo serrato con il suo entourage. Stiamo definendo i dettagli e speriamo di poter concludere e risolvere entro Natale, anche perché vorremmo ripartire in campionato con la mente serena. Rossi? C’è stato un incontro con i suoi procuratori. Su di lui non è stata presa alcuna decisione, non ne abbiamo parlato in modo approfondito. Noi vogliamo mettere Rossi nelle condizioni migliori per lavorare. Ha ancora bisogno di migliorare e noi vogliamo concentrarci su questo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Sbrighiamoci a trovare il sostituto di Alonso perche’ lo spagnolo non ha mai rinnovato con nessuno,quindi non lo fara’ anche con noi.Poi troviamo anche il sostituto giovane di Pasqual ormai finito nelle barbe fisicamente.Quindi sotto a trovare il titolare e la riserva giovane.Dimenticavo!Se Alonso non firma, in tribuna fino a giugno a ingrassare come un papero!Questa purtroppo e’ la legge del calcio.Bei tempi quando le Societa’ erano proprietarie del calciatore a vita!Ora diritti e niente doveri

  2. Alessandro, Toscana

    Luke 71, sei un gobbo, vero?
    Chi tiene alla Fiorentina non può sempre difendere a prescindere una dirigenza dove solo Pradè capisce di pallone e gli altri sono solo ragionieri. Il film pare di averlo già visto e qui non si parla di milioni, ma di perdere giocatori per pochi spiccioli(relativi al mondo del calcio ovvio).
    Gia accaduto oppure ti sei dimenticato? Ha già, tu sei gobbo non tifoso viola…..non puoi sapere queste cose…
    Oppure sei interista come i Fratellini???

  3. Con Alonso stiamo facendo la figura dei coglioni! Sono mesi che si dice che a giorni firma! I dirigenti non sono capaci di dare serenità al gruppo: Montolivo, Neto, …Alonso. Basta!!!

  4. sarà…ma io vedo alonso con un’altra maglia già a gennaio.
    spero di sbagliarmi perchè altrimenti è evidente che i dirigenti sono cosi inadatti da non imparare neanche dagli errori marchiani del passato.

  5. Ma questi utenti che si chiamano violassimo ma di che di cosa sempre pronti a bubare Alonso fino a ieri era un bidone quando io lo ritenvo meglio del signor pasqual anche prima di migrare in englatetrra ora siamo a questo punto nella sua carriera non ha mai rinnovato un contratto è sempre andato a scadenza se rinnova tutti felici altrimenti che vada in culo anche lui come tutti quei fenomeni che una volta scippati da chi sa chi a suon di euri poi sono spariti dalle cronache e non ne abbiamo più notizie se non di prestazioni anonime o tribune ma tifiamo per questa società punto!!! Avete rotto i coglioni ma se c’è chi gli vuol dare 3 milioni mi dite se la colpa può avere colpe e allora basta forza viola e chi c’è c’è

  6. Per la firma di ALONSO mi sembra di rivedere un film già visto e rivisto negli ultimi tempi. Il finale era comunque il medesimo e cioè alla fine il giocatore finiva sempre per andare altrove. Spero di sbagliarmi questa volta.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*