Rogg: “La storia deve essere la radice di cui dobbiamo vantarci. Dobbiamo capire la gloria della società”

Nel corso dell’evento a La Nazione ha parlato anche Andrea Rogg, direttore generale della Fiorentina: “E’ una forte emozione rivedere giocatori che hanno fatto la storia viola. E’ chiaro che la storia deve essere la radice di cui dobbiamo vantarci, dobbiamo capire la gloria della società. E’ un grande piacere essere qui, io ho avuto la fortuna di lavorare solo con Borja Valero e vorrei parlare di lui come dell’uomo. Oltre che grandi campioni, questi sono stati anche uomini forti e di valore”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

20 commenti

  1. 👍👍👍 questa è molto bella

  2. La storia deve essere la radice di cui vantarsi solo quando ci si ė resi degni eredi della stessa. Diversamente si puö solo nutrire un profondo rispetto verso coloro che, la storia, l’hanno scritta sul campo, con il proprio sudore e l’amore per la Viola, non certo con le parole!…

  3. Alberto - Capalle (zona industriale)

    Rogg: “La storia deve essere la radice di cui dobbiamo vantarci. Dobbiamo capire la gloria della società” (FONTE WIKIPEDIA)

  4. Parole di circostanza, pronunciate durante una cerimonia alla quale ha dovuto presenziare come dirigente viola. La realtà è che della nostra storia, a questi nn è mai importato nulla. Per loro la Fiorentina nasce 15 anni fa. Radici molto superficiali come il pino marittimo, sai quelli che si ribaltano alla prima tormenta si vento ?

  5. Che avesse la faccia a bischero s’è visto da subito.
    Chi si aspettava peró che fosse così inetto?
    Non ho ancora capito se questo si rende conto di ció che dice.
    Purtroppo i cialtroni dei dellapalle ci hanno consegnato un c…e che paghiamo con i nostri biglietti.

    Lascia stare parole che non conosci, impudente. La storia vi ricorderà come i più insignificanti proprietari della viola; gli unici che in 15 anni non hanno mai vinto nulla.

  6. Questa è una parte importante della storia della Fiorentina degli ultimi 50 anni (esclusa la gestione dei Della Valle):
    Hamrin, Merlo, Chiarugi, De Sisti, Antognoni, Galli, Passarella, Baggio, Dunga, Batistuta, Toldo, Rui Costa, ….
    Quanta di questa storia, quante di queste radici hanno trovato spazio nella Fiorentina dei Della Valle. Almeno statevene zitti!!!

  7. ….questo fuma roba non buona……

  8. Ma levategli Ì fiasco……..sa na …. te e i della Valle della nostra storia……infatti in sede c’è gente che con Firenze e la Fiorentina nn centra nulla ma propio nulla …..mavaiah vaiha

  9. E di Sarti il grande Chiappella , Montuori, tutti i giocatori che hanno contribuito a vincere il primo scudetto. E come dici la storia deve essere le radici di una società , vorrei sapere perché quei……….. dei DV non vogliono Antonioni , Galli , o altri ex in società .

  10. Censurato eh?
    no, cena. Redazione

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*