Rogg: “Sousa contento di tornare a Basilea. Mexes? Non è mai stato nostro e su Joaquin la posizione è la stessa”

pradè sousa rogg

pradè sousa rogg

Al termine del sorteggio parla il dg Andrea Rogg a Sky: “Bisogna premettere che si tratta di competizione europea e potremo essere contenti del gruppo solo dopo averlo passato. Sicuramente poteva andare peggio però come sempre è nostra abitudine tenere i piedi per terra e l’obiettivo naturalmente è quello di passare il turno. Sfida al Basilea? Non ci siamo sentiti con Sousa però conoscendolo sarà sicuramente contento di tornare tra persone con cui ha lavorato, in un ambiente in cui ha fatto molto bene. Conosce tutte le insidie della partita e sarà sicuramente molto contento. E’ una persona diretta, adora il lavoro e credo che questo abbia conquistato i giocatori e la città, anche noi siamo rimasti molto contenti perché ci sembra che abbia una grossa capacità dio farsi capire e la squadra una grande voglia di seguirlo. Obiettivo in Europa? Partiamo con lo stesso spirito, dell’anno scorso, cercando di vincere più partite possibile e la speranza è quella di andare più avanti possibile perché credo che la squadra e la città meritino un percorso europeo importante. Mexes? Quello che è successo è che Mexes non era un giocatore della Fiorentina e non lo è oggi, è un giocatore che non si discute ma non ci sono stati passi indietro. La Fiorentina non lo ha perso perché non era nostro. Si può dire che è una delle due o tre alternative che stiamo seguendo in difesa. Situazione Joaquin? In questo momento non ci poniamo il problema della situazione, è vero che in qualsiasi lavoro ci vuole l’entusiasmo ma l’obiettivo della società è quello di far rispettare i contratti. Detto ciò si sta parlando molto di lui ma rispetto a quanto scritto nei giorni scorsi non ci sono stati cambiamenti e la posizione nostra è chiara: contiamo su Joaquin perché è un giocatore importante per il gruppo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Premetto che sono un convinto sostenitore di società squadra e tecnico ma una critica la voglio fare …ma a chi c….è venuta in mentr l’idea Mexes? Un giocatore di 33 anni notoriamente testa calda è incline alle cappelle oltretutto con un ingaggio esagerato bohhh!! Fortuna scampato pericolo

  2. Girone, ovviamente niente è scontato, ma azzardo : abbordabile, pero’ anche stimolante..grazie agli incroci del Mister… Inerente a Mexes, per la prima volta da quando seguo l’ex Cavalliere, grazie alle cronache, imprenditoriali, politiche, e giudiziarie, se è vero che ha bloccato il trasferimento del centrale a Firenze, dicevo per la prima volta gli dico pubblicamente : GRAZIE….

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*