Roggi: “Sousa ha un contratto, deve rimanere. I Della Valle non danno potere ai dirigenti”

Sousa Panchina

Moreno Roggi, procuratore ed ex giocatore della Fiorentina, dice la sua a Lady Radio sulla questione Sousa che ci terrà compagnia per i prossimi giorni, per non dire settimane: “Con tutti i dirigenti che ci sono nella Fiorentina qualcuno dovrebbe essere incaricato di gestire queste cose ma probabilmente non hanno la forza di poter ovviare a questi problemi. L’ultima volte che ho visto insieme Della Valle, Sousa e Cognigni è stato per la festa del tifo viola quando hanno detto che presto avrebbero parlato con l’allenatore, ma come? Era lì con loro, potevano sfruttare l’occasione. Bisogna capire per colpa di chi non si parlano. La frattura c’è e non è neanche carino che Sousa dica che rimane visto che ha un contratto. Se Sousa vuole fare il manager vuol dire che sente la mancanza di questa figura, ma nella Fiorentina ce ne sono già tanti e bravi ai quali però non viene data forza e potere dai Della Valle“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Roggi ha ragione, nella Fiorentina comanda Cognigni, gli altri dirigenti contano come il 2 di briscola….Il fatto che la società sia gestita, part-time, da un commercialista spiega tante cose, anche il fatto che le persone più valenti, come Sousa, scappano a gambe levate……ps via i ciabattini da Firenze

  2. Sig. Sousa: Non è vero che deve rimanere in quanto, se vuole, può riscattare il contratto.
    Io mi auguro e spero che se ne vada in quanto è persona altamente presuntuosa in quanto, a Suo dire, sbagliano solo gli altri e non Lui. Mi ricorda l’arroganza del sig. Montella prima dell’esonero.
    E’ limitato nella tattica in quanto non è riuscito, cambiando gioco, ribaltare una partita.
    Se si vuole vincere qualcosa, anche con squadre eccelse, bisogna assolutamente copiare l’Atletico Madrid e Ranieri. Servono difensori forti e rocciosi, controcampo con incontristi ed uno tecnico e due buone punte.
    Buon lavoro.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*