Roncaglia: “Torno a Firenze e convinco Paulo Sousa a darmi una maglia da titolare”

Roncaglia Napoli

Facundo Roncaglia si trova attualmente in Cile dove sta disputando la Copa America con la maglia della nazionale argentina, ma al suo ritorno in Italia ha in mente di riconquistarsi un posto da titolare con la Fiorentina: “Adesso tornerò a Firenze dove ho un altro anno di contratto prima di andare in scadenza – ha detto Roncaglia a Tuttomercatoweb – e dove sono pronto a provare a convincere Paulo Sousa a darmi una chance. Sono pronto per giocarmi le mie carte, sono in forma e una volta tornato dalle vacanze mi metterò a disposizione del nuovo allenatore. Adesso sono concentrato al 100% sulla partita di stasera e sulla Nazionale, poi andrò un po’ a rilassarmi prima di ripartire con grande determinazione. Il mio agente incontrerà i viola ma la mia volontà al momento è conquistare un ruolo da titolare con la maglia della Fiorentina“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Nazione Toscana

    facundo roncaglia é il grido di battaglia
    bentornato

  2. Facundo sarebbe un grande difensore se non avesse i colpi di sonno durante le partite,andate a vedervi il derby di genova,ha praticamente regalato i gol alla Samp,se anche Gasp non lo vuole piu’ ci sarà pure un motivo,se non lo prende nessuno ultimo anno a Firenze e poi ciao ciao.SOLO PER LA MAGLIA

  3. Io una chance gliela darei ancora, ma i tifosi non devono montarlo come hanno fatto all’ inizio della sua esperienza a Firenze.

  4. Mi avresti già convinto se evitassi ogni tanto di dare di matto provocando rigori a dir poco insulsi.

  5. Rimarrà un anno a Firenze senza giocare, con stipendio pagato e poi si svincolerà. Come tutti alla Fiorentina.

  6. avrà imparato a dosare il suo coraggio e a non provocare rigori, il caro Facundo: ben tornato!

  7. È mel giro della nazionale argentina, e perlomeno lui lotta e mena…

  8. A me non dispiace come giocatore…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*