Questo sito contribuisce alla audience di

Rosolino: “Per la finale ho avuto paura ma non siamo delinquenti…”

L’ex nuotatore Massimiliano Rosolino era a Firenze nella giornata di ieri per il CSI DAY, come partner dell’evento “Happy Meal Sport Camp” ed ha parlato a Tuttomercatoweb dei fatti accaduti una settimana fa a Roma, in qualità di tifoso napoletano: “Io ero allo stadio, dove tra l’altro non andavo da due anni. Ho avuto paura da genitore, dispiace ammetterlo, ero in un settore forse un po’ più sicuro anche se la sicurezza è relativa in questi casi. Mi fa piacere che qualcuno pensi alla risoluzione di questo tipo di problema, a Roma non è la prima volta che accade qualcosa di grave tra l’altro. Erano presenti tutte le massime autorità e purtroppo nessuno sapeva come risolvere la situazione, per cui mi sono visto un po’ indifeso. Dare le punizione dopo non è educativo per ciò che è accaduto prima, squalificare il campo del Napoli sarebbe un peccato per quella grande fetta di brave persone che vanno al San Paolo. Purtroppo c’è sempre la pecora nera che macchia anche le altre”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA