Rossi: “Dispiaciuto nel lasciare Firenze ma non c’era spazio per me. Non penso più agli infortuni, sto tornando”

Rossi Roma 2

Reduce da un altro gol nella Liga, Giuseppe Rossi a Radio Deejay ha parlato del suo momento: “Fisicamente sto bene. Sto trovando continuità e piano piano arrivano i gol e le vittorie che servono al Levante per salvarsi. Abbiamo agganciato il Getafe e lo Sporting Gijon. Mancano 5 partite, saranno tutte belle toste. Io e l’Europeo? Io mi sento bene, sto tornando ad alti livelli e quindi se per caso dovesse arrivare la chiamata sarei pronto. Perché ho lasciato Firenze? Per giocare, non c’era spazio. Mi è dispiaciuto, ma dovevo pensare a me stesso, per trovare un ambiente che avesse fiducia in me. Se ho avuto fretta nel recupero? No. Recentemente no. La prima volta che volevo tornare per l’Europeo del 2012 ho spinto e mi sono fatto male. Da lì ho imparato. Ho lavorato con calma, facendo quello che dovevo. Cosa mi manca? Sto davvero bene, non penso più agli infortuni. Il ginocchio è perfetto, penso solo al campo. Un SMS da Conte? Non serve, sono le partite che contano. In credito con la fortuna? Arriverà anche quel giorno, ma sono felice di dove sono perché lo scorso anno ero a casa a letto. Adesso sono felice in campo e di ritrovarmi anche a livello psicologico. Il prossimo anno al Leicester con Ranieri? Nei quattro mesi che abbiamo vissuto insieme sono stato molto bene”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*