Rossi e Sousa separati in casa: “Non posso continuare così, il tempo passa”

Giuseppe Rossi e Paulo Sousa, storia di un rapporto professionale che non riesce a decollare. La Gazzetta dello Sport li definisce come separati in casa. Ancora di più dopo i dieci minuti che l’allenatore portoghese ha ‘riservato’ all’attaccante all’esordio in campionato in casa della Juventus e che si somma ai sei mesi precedentemente vissuti insieme. La ‘rosea’ scrive anche che il giocatore ha confidato agli amici: “Non posso continuare così, il tempo passa”. Rossi infatti compirà trent’anni il prossimo anno e resterà anche senza contratto. L’agente dovrebbe arrivare in settimana per trovare una soluzione con la Fiorentina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

40 commenti

  1. Ho detto e ridetto che Pepito era arrivato al raduno già con la preparazione nelle gambe che aveva fatto nel New Jersey ed è per questo che è sembrato un fenomeno nelle prime amichevoli. Ora che tutti sono, più o meno, al suo livello di preparazione escono fuori le magagne e Pepito scompare. Purtroppo, e ridico “purtroppo”, Pepito non è più quello del 4-2, è meglio farsene una ragione. E chi continua a dire che è un campione, forse farebbe meglio a scrivere che ERA un campione e anche i soli 10 minuti di sabato l’hanno dimostrato. Come persona non lo giudico perchè ognuno ha il diritto di volersi ritagliare uno spazio per emergere, ma come giocatore dico anche che non mi sembra che ci sia la fila davanti allo Stadio per portarcelo via, qualcosa vorrà dire, no ?

  2. Appare sempre più evidente che Corvino deve licenziare Sousa!Questo allenatore non vuole più stare a Firenze!Tenere Rossi in Panchina far giocare in porta il Rumeno e Tomovich,Ilicic e company significa affondare le nostre speranze!Via subito prima che sia troppo tardi!

  3. maurizio firenze

    Infatti pennellone la questione e proprio questa ….l anno che sta bene non si fa giocare…e incredibile..quando e rotto si aspetta quando sta bene non si fa giocare ..si mette in panchina per motivi personali…ormai e chiaro e lampante ..lo vede anche un cieco..

  4. maurizio firenze

    Ahahahaahahahaha mi e scappata la a…..non ve ne scappa una ehhhh…..surfer……

  5. Altro errore madornale della società. Sousa andava sostituito immediatamente dopo la fine del campionato. Vuoi per l’inesistenza di gioco e la confusione tattica del girone di ritorno e che prosegue inesorabilmente tuttora, vuoi x le continue fracciate che ha lanciato e che continua tutt’oggi a lanciare che dimostrano chiaramente come sia rimasto controvoglia e completamente demotivato.. comportamento che qualsiasi società seria non avrebbe tollerato.
    Ma non i braccini… che x non pagare 2 stipendi si son ben guardati di esonerarlo, fregandosene altamente del bene della squadra.
    Fatto sta che ci ritroviamo un Sousa triste, stizzito, demotivato e in confusione (complice un mercato indecente e da fame) che non vede l’ora di arrivare a fine anno x andarsene.
    E mi chiedo.. con un allenatore in questa situazione con cui non c’è futuro e non c’è modo di costruire un progetto a medio termine si permette di bruciare l’unico fuori classe della squadra?
    Pazzesco!
    Ma con questi al peggio non c’è mai fine… 🙁

  6. No caro Rossi, il tempo è già passato. Hai giocato 4 mesi in 3 anni ma di che si ragiona.

  7. X colpa di Sosa perderemo pepito Ke andrà al Bologna. E kalinic solo in attacco….

  8. Senti MAURIZIA, ma che t’ha fatto Sousa? Ti ha dato buca ad un appuntamento? 😂 facciamoci due risate…

  9. Francesco Maddaluno

    Ognuno esprime il proprio parere, ma resta incompresibile il modo di comportarsi dell’allenatore che ha schierato Rossi in tutte le amichevoli precampionato e poi alla prima lo schiera per solo 10 minuti. Strano, davvero strano, se poi vien mandato in campo a sostituire Ilicic che insieme al portiere è risultato il peggiore in campo.

  10. Stefano A., davvero credi in quello che scrivi? 🙂

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*