Rossi, Hagi, Zarate, Diks: spunti di un pomeriggio di mezza estate…

Spunti di un pomeriggio di mezza estate…Il Trapani non è il Real Madrid, ma è comunque una squadra tosta che pressa e che picchia (sportivamente parlando) adrenalinizzata da un Cosmi tarantolato anche in amichevole. La Fiorentina corre, nonostante abbia nelle gambe i carichi di lavoro. Il giro palla non è saettante, ma può solo velocizzarsi. La costruzione delle azioni è un tantino faticosa perché in mezzo al campo mancano i riferimenti…

Leggi l’articolo completo su Violaamoreefantasia.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Hagi renderà al massimo quando giocherà accanto ad una punta o appena dietro.
    Sousa lo sta facendo girare un po solo per dargli la possibilità di calarsi in altri ruoli che poi occuperanno i compagni, perché solo cosi si capiscono piu velocemente certe dinamiche.
    Ma Hagi è forte nell’uno-due, negli scambi rapidi, nelle incursioni e inserimenti.
    Ci regalerà grandi numeri.
    Bisogna solo dargli tempo per potenziare la muscolatura senza stravolgerne le caratteristiche e per ambientarsi.

  2. Ma sistemare il giovane Hagi come regista arretrato, secondo voi, sarebbe una bestemmia?
    Ha visione di gioco e buoni piedi, poi tutto il resto a 18 anni, si può imparare…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*