Questo sito contribuisce alla audience di

Rossi: “La gara contro il Lecce non mi è andata giù. Amauri è un grande giocatore”

Delio Rossi glissa su Amauri e fa un simpatico paragone tra lui e l’allenatore del Barcellona: “Mi dicono che Amauri si è sempre allenato in questi mesi, ma sono abituato a parlare di un giocatore quando lo vedo e dopo che ha firmato. Adesso non mi posso porre il problema Amauri, ci devo parlare prima. L’unica cosa che posso dire è che è un grande giocatore. L’attacco? Mi piacerebbe rispondere come farebbe Guardiola, che dice che il centravanti è lo spazio. Purtroppo io non sono Guardiola, non penso che gli allenatori vincano le partite dalla panchina, la differenza la fanno i giocatori. Domani c’è la possibilità che giochi Pasqual, ci sono due giocatori bravi in quel ruolo. Il ritiro? Lo abbiamo deciso insieme, non è punitivo, è servito per fare il punto della situazione visto che la partita di Lecce non mi è andata giù. Ci siamo guardati negli occhi, spero sia stato un episodio. Domani andiamo a Cagliari e faremo sicuramente una prestazione diversa. Il leader? Nello spogliatoio devi avere tre o quattro punti di riferimento, se ce l’hai sei fortunato. Il problema della Fiorentina non è chi indossa la fascia, ci sono alcuni giocatori che fanno da punti di riferimento nel gruppo. Nelle mie squadre grandi leader non ne ho mai avuti. Quelli che sembrano leader da fuori poi non lo sono tanto visti da dentro”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA