Rossi, la storia della Fiorentina. Ma non si vive di riconoscenza

MOENA – Parlando di Giuseppe Rossi, Andrea Della Valle, ha fatto un discorso da padre nei confronti di un figlio, ma non ha chiarito fino in fondo cosa ne sarà di Pepito nella prossima stagione. E’ chiaro che Rossi in pochi mesi ha fatto la storia della Fiorentina, specie con quella partita perfetta contro la Juventus, ma nel calcio non c’è riconoscenza e lo stesso Della Valle ne è consapevole: “Abbiamo riacquistato un ragazzo che un anno fa era perso. Adesso è tornato in grandissima forma, quasi perfetta a dire la verità, e nella Fiorentina ci può stare. Giuseppe è stato tanto per noi, ha scritto la storia della Fiorentina, saremo riconoscenti per sempre a lui ma non si vive di questo nel calcio. Lui adesso è qua e le scelte toccheranno a Sousa e Corvino, ma sono contento di vederlo così”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Ops…..SOUSA! O vediamo se lo corregge di nuovo…

  2. Scusa ha detto…correttore automatico Sossano?

  3. E Sossano ha detto dopo la partita su precisa domanda che non è lui a decidere sui giocatori, lui li deve allenare, se tenerli o meno dipende solo dalla società….e si va di nulla!

  4. “Su Rossi decidono Corvino e Sousa”… Presidente senza palle o ha gia’ deciso di lasciar andare Rossi?

  5. la storia della fiorentina.. della valle è ben altro..cara favina

  6. Cognini, Presidente della Fiorentina, conferma che Rossi resta, Il Patron Andrea Della Valle dice che la sua permanenza dipende dalle scelte di Sousa e Corvino, Perchè queste dichiarazioni discordanti?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*