Rossi-Sousa: ecco come si è arrivati all’armistizio. L’opera di Corvino

Giuseppe Rossi in primo piano. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com
Giuseppe Rossi in primo piano. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Corvino dunque esce allo scoperto e dichiara: “Rossi resta”. Grazie alla mediazione continua di Corvino, scrive La Gazzetta dello Sport, si è arrivati all’armistizio tra l’attaccante italoamericano e Paulo Sousa. Ancora non si può dire di certo che sia scoppiato l’amore dopo le battaglie dell’inverno scorso che avevano portato il giocatore a chiedere il trasferimento per andare a giocare in prestito al Levante, ma almeno ci troviamo davanti ad un armistizio. In questo modo, tra l’altro, la società si ritrova un giocatore importante a costo zero e aggiunge un italiano, merce che non abbonda di certo, alla propria rosa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

12 commenti

  1. SINCERAMENTE A ME SOUSA CHE VUOL RINUNCIARE A ROSSI A PRIORI SENZA VOLER PROVARE A VEDERE SE IL TEMPO, UNA PREPARAZIONE BEN FATTA , PUO AVER RECUPERATO UN CAMPIONE , CHE SOLTANTO ONN LA META’ DELLE SUE IMMENSE POSSIBILITA’ SAREBBE SICURAMENTE PIU’ FORTE DI TUTTI GLI ALTRI ATTACCANTI CHE ABBIAMO IN ROSA …FA INC…. E NON POCO E ME LO FA SCREDITARE DI PARECCHIO

  2. La questione di Rossi é difficile da capire, nessuno ancora sa come stanno le cose. Se é vero che ha chiesto di giocare, beh… mi sembra una richiesta legittima… Rossi non è Diks (con tutto il rispetto) … Rossi non é certo l’ultimo arrivato …

    Che Rossi sia recuperato… beh, qui ho dei forti dubbi! … però la parola definitiva l’avremo a settembre (se rimarrà co noi!)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*