Rui Costa sceglie il Benfica ma Corvino spera ancora

Secondo Diario de Noticias, portale portoghese, Rui Costa avrebbe scelto di continuare la sua avventura al Benfica. Come vi dicevamo poco fa la Fiorentina, nella persona di Corvino, ha davvero messo sul piatto un’offerta importante sia a livello economico che per quanto riguarda il ruolo all’interno della società, ma era comunque complicato convincere Rui Costa a lasciare tutto in Portogallo per trasferirsi a Firenze. Secondo il sito, dunque, l’ex numero 10 viola avrebbe scelto di continuare al Benfica ma la Fiorentina non si dà per vinta perché la decisione finale di Rui Costa è prevista per dopo il fine settimana e allora non è ancora tempo di mettere la parola fine sulla vicenda. Comunque in alternativa è pronto Jorgensen.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

18 commenti

  1. Queso diversivo è stato creato ad arte per sviare l’attenzione da un mercato che non c’è e non ci sarà per mesi. Non vogliono comprare nessuno (l’ultima chicca è l’affaire Praet dove Gnini ed il procuratore trovano uno pseudo accordo poi viene il Siviglia a glielo soffia sotto il naso. Ricordate qualche analogia?). ALLORA INVENTANO LA TELENOVELA RUI COTA CHE NON SI SA PER QUALE OSCURA RAGIONE DOVREBBE VENIRE NELLA NOSTRA CONFUSIONE A PERSTARSI I PIEDI CON IL CORVO 2 (LA VENDETTA). BUFALE. BUFALE, BUFALE E BASTA. Per il resto vedrete che razza di mercato faremo: vendere i migliori, dimezzare il tetto ingaggi, prendere due o tre giovani di ritorno dalla B. Qualche scarto in offerta speciale e via per la corsa al sesto-settimo posto. Lo stadio? Tutto punto e a capo, si ricomoincia da Castelo per il 2024. Qualcuno purtroppo non ne vedrà l’epilogo perche con i 14 anni passati e i prossimi 8 fanno 22 anni esatti! Prosit

  2. Il problema non è Rui Costa ( sarei veramente felice se arrivasse), ma un altro anno di riduzione monte ingaggi e mercato in attivo…
    Poi se non ci rendiamo conto che stiamo diventando sempre meno forti, se pensiamo che il girone di andata dello scorso anno si possa ripetere vendendo due giocatori forti ( ormai ne abbiamo pochi) e comprandone 4 di medio livello, se spendiamo i pochi soldi che abbiamo X giocatori come rebic o schetino ( mentre la Juve prendeva pogba a zero e badate non era ancora l’attraente Juve di adesso dove tutti vogliono andare) se crediamo di poter competere con Juve, Roma, Napoli e le due milanesi, beh allora c’è poco da aggiungere…
    Il treno della vita è passato a dicembre/gennaio, bastava poco per provarci, senza indebitarsi ulteriormente ( facevi come la Roma, prestito con diritto di riscatto)
    Le occasioni le devi saper cogliere ( Leicester insegna…) e il mondo del calcio è cambiato.
    Poi è ovvio prego e spero in un miracolo di corvino e del primo Sousa…, altrimenti non sarei qui a scrivere…

  3. Il tuo discorso non farebbe una grinza se fossimo in anno di investimenti.
    Onestamente e a malincuore non penso sia la nostra situazione, anzi come sai, anche in questa sessione di mercato si dovrà ridurre il monte ingaggi e non finire in passivo ( xil fpf)
    È vero che non vinci solo con i soldi, ma un minimo livello alto lo devi mantenere.
    Lui la champions la farà, noi con il possibile ritorno di Inter e Milan ad alto livello, avremo come obiettivo l’Europa league ( già difficile), dato che Juve, Roma e Napoli saranno inarrivabili (il jolly l’abbiamo avuto a gennaio)
    Questa è la mia opinione, ma spero di sbagliarmi..

  4. LorenzoViola, cos’è che avrei scritto di non vero nel mio post che ti ha dato noia ? Ho , purtroppo, fatto soltanto un elenco dei disastri fatti in questo ultimo anno dalla Dirigenza e commissionati dalla Proprietà. Oppure ti ha dato fastidio il tono ironico ? Pensi che non sarei tanto più contento di scrivere che invece si è lottato fino all’ultimo secondo per stare tra i primi con unità di intenti di Proprietà, Dirigenza, Allenatore, Squadra e Tifosi ? Ma purtroppo non è così e non è così il futuro che ci si presenta. Poi si può dire che se vanno via i DV chissà chi viene o dove si finisce, ma è indubbio che con la più ricca Proprietà di sempre non si è vinto un bel nulla in 14 anni ed altri ce ne aspettano se continuano così. E su Rui, domando, perchè non Antognoni, o Bati, anche se Rui mi andrebbe più che bene.

  5. Beh,BATIRUI,intanto poteva venire per dimostrare al mondo di essere un DS di livello internazionale,perché mettere su una squadra competitiva in Portogallo,dove c’è solo il Porto come rivale e tutte le altre,compreso lo Sporting che è in disarmo,per passare poi al Belenenses,al Vitoria,al Pacos de Ferreira etc…,sono squadre che valgono a malapena la nostra B e che hanno un budget di spesa come le nostre squadre di lega pro,non si deve essere un fuoriclasse. Ecco questa sarebbe stata una bella sfida per Manuel. Come ad es. un Giuntoli che va a fare il DS del Barca,non credo abbia bisogno di essere un fenomeno per costruire uno squadrone,viste le centinaia di milioni a disposizione,ma un Giuntoli che riuscisse a far vincere qualcosa di importante al Napoli,dimostrerebbe di essere un top DS,e poi potrebbe andare al Chelsea o al Barca da protagonista e non come una scommessa.

  6. onora il padre

    Che palle…… servono giocatori non dirigenti!!!!

  7. Scusate, ma xchè avrebbe dovuto venire da noi a fare il DS sotto corvino?
    In più senza grandi investimenti, con ulteriore riduzione del monte ingaggi e senza obiettivi da champions league?
    Una posizione che nemmeno Pereira ha accettato…
    Ora immagino prenderemo jorghensen…
    Vediamo cosa combina corvino.

  8. Non avevo dubbi:Bucchioni aveva scritto che Rui e Corvino sarebbero stati presentati insieme lunedì prox….cvd

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*