Ruzzi: “La Lazio ha fatto molte violenze su Zarate, gli è stato tolto il diritto di lavoro. A Firenze sta bene ma…”

Zarate guarda la partita dalla panchina. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Luis Ruzzi, ex procuratore di Mauro Zarate, ha parlato a lazionews.eu dell’attuale giocatore della Fiorentina e della questione, chiusa dalla sentenza del Tas, con i biancocelesti: “La Lazio ha fatto un sacco di violenze su di lui. La società, dopo Mauro non fa più mobbing a nessuno, è stato un pioniere. Aveva un contratto ma si allenava da solo, si cambiava nello spogliatoio della Primavera ospite, entrava in campo senza palla, senza una porta ed un medico. Per tre quarti del campionato era fuori squadra, lui si è protetto. Gli è stato tolto il diritto al lavoro e non poteva perdere. Questo fine settimana aveva due giorni liberi ed è venuto a Roma con la famiglia. La gente lo fermava per strada, gli vuole bene. Lui sta bene a Firenze, ha passato un periodo difficile ma la Lazio gli è rimasta nel cuore”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. L’unica cosa che deve avere a cuore è la Fiorentina.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*