Questo sito contribuisce alla audience di

Ryder bene chi ride ultimo

MatosTanto spazio in Europa League, poco tutto sommato in campionato dove era riuscito a diventare prima riserva di Rossi, nonché unica, prima del ritorno di Gomez e dell’arrivo di Matri. Le gioie però, come detto, sono arrivate solo in Europa dove Ryder Matos è diventato anche capocannoniere dei viola. In Serie A manca ancora il primo guizzo vincente ma il brasiliano scovato da Corvino a 14 anni non è un tipo che si arrende e soprattutto è in grado di aspettare in panchina la sua occasione, per poi entrare ed accendersi subito. Nonostante quindi nella gerarchia sia finito un po’ nelle retrovie, Matos non si arrende e l’impressione è che l’ultima parola debba ancora esprimerla, magari con qualche gol in un finale di stagione in cui potrà avere anche più spazio di quello avuto fino ad ora.

Foto: LF/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. In barriera meglio lui di Matri. Soprattutto quando giochi contro il Milan

  2. Matos è molto disciplinato tatticamente, per cui è un giocatore che piace a Montella, al contrario di Rebic. Secondo me è ancora immaturo per la serie A ad alti livelli per cui lo vedrei bene in prestito a qualche società di medio-bassa classifica di serie A oppure di alto livello di B. Se riuscirà a maturare giocando potrebbe diventare un buon giocatore, mai una prima punta ma piuttosto una seconda-esterna punta. Comunque non sarà mai un fuoriclasse perchè il buongiorno si vede dal mattino !

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*