Sabatini: “Non ci sono italiani validi. L’unico è Bernardeschi”

Walter Sabatini. Foto: Fiorentinanews.com
Walter Sabatini. Foto: Fiorentinanews.com

Walter Sabatini, direttore sportivo della Roma, a La Gazzetta dello Sport lancia un allarme preoccupante sul futuro del nostro calcio, sempre meno prolifico dal punto di vista di talenti italiani: “Ho chiesto ai miei collaboratori di trovare calciatori italiani dalla Serie D alla Serie A. E’ un disastro. Non ce ne sono. L’unico giovane valido è Bernardeschi e forse Romagnoli, anche se magari Galliani non sarà d’accordo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Io sempre convinto che la colpa e’ degli allenatori delle giovanili:troppo proiettati verso l’educazione tattica,tutti bellini,tutti abbronzati,tutti con le scarpette colorate e con i tatuaggi ed il saper giocare? zero naturalmente.Sono sempre convinto che il calciatore deve farsi per strada,usando anche un muro per mandare e riprendere la palla di destro ,di sinistro,di testa e tanti stop anche con la punta dei piedi,non solo a pianta larga e,il tutto,possibilmente per tante ore.Questo per evitare di allevare tanti polli di batteria,tutti uguali e tutti,purtroppo,scadenti.Il tatticismo o intelligenza calcistica che dir si voglia,e’ prerogativa dei modesti,,di coloro che,con le loro parole,fanno i sapientoni per distinguersi dal comune mortale e magari non sanno dare un calcio alla palla:5 metri piu’ in qua, 3 metri piu’ in la’ come se fossero giocatori di calcio balilla o peggio,degli automi.Dimentichiamoci i Maradona,i Ronaldo,i Messi,almeno dai vivai italiani, non perche’ siamo una razza inferiore,ma per i motivi di cui sopra.

  2. Una volta si diceva … Morfeo, Baggio, Zola, (purtroppo anche Pirlo) … adesso Bernardeschi? … mah … buon giocatore, ma per ora nulla a che vedere con certi nomi nostrani … e non è certo giovanissimo … io sarei prudente.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*