Questo sito contribuisce alla audience di

Salica: “In questo calcio, per una squadra della dimensione della Fiorentina è tutto più complicato. Chiesa è la metafora di quello che vorremmo”

Gino Salica, vicepresidente della Fiorentina ha continuato a Italia 7, parlando di mercato e di Federico Chiesa: “Per come è messo il calcio di oggi, il problema è che è cambiato lo scenario. Oggi in questo mondo del calcio, per una quadra dalle dimensione della Fiorentina è tutto più complicato. Di nuovi imprenditori italiani che investono non se ne vedono. Vediamo a fine campionato dove saremo. La Fiorentina ha investito tanti soldi su tanti giovani. Volevamo riempire la squadra di giovani talenti. Solo il tempo ci potrà dire se siamo stati bravi o meno a trovare le soluzioni giuste. Le tempistiche per il mondo dei media sono sempre più veloci. Stiamo parlando del rinnovo di Chiesa con tempistiche molto affrettate. Arriverà il tempo giusto anche per parlare di rinnovo. Chiesa è la metafora di quello che vorremmo. A differenza di molti a Firenze, abbiamo la consapevolezza che questa Fiorentina possa tornare a farci emozionare. Non so nemmeno io che Fiorentina sarà, aspettiamo fiduciosi. Ci sono tantissimi giovani, ma è difficile anche farli giocare. Domenica giochiamo contro l’Udinese e si deve vincere. Il tempo delle esperimentazioni è limitato purtroppo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. Che fatica arrivare fino a qui …

  2. È cambiato lo scenario ! Certo ed allora chi assumo per dirigere le operazioni di calcio mercato ? Il più obsoleto, presuntuoso dei “Direttore Generale Area Tecnica “ Panzaleo e gli faccio anche un contratto fino al 2020. Qui non c’entrano i soldi, ma la capacità di scegliere i collaboratori giusti.

  3. Caro Salica la dimensione di una squadra la fa il suo proprietario , vedi Chelsea che era 50 anni che non vinceva niente oggi è una delle più forti squadre Europee grazie al suo proprietario che spende , oppure il City idem come sopra e ne potrei dire altre , abbiamo la proprietà più facoltosa della storia viola e una delle più importanti in Europa e nel mondo , per tanto non parliamo di dimensione come ho detto prima la dimensione la fa il proprietario del club e il proprietario della Fiorentina ha deciso di vivacchiare punto.

  4. Correzioni

    *…se tanti perché…
    *…sommo dispiacere
    *…costa caro.

  5. Ora, ci mancherebbe … Tutte parole giuste e concetti che condivido.
    I soldi dovrebbero essere investiti bene… Soprattutto se tanto perché la Fiorentina, con mio sonno dispiacere non ha grosse facoltà economiche anche a causa del fair play finanziario e del famoso autofinanziamento ed un minimo errore di valutazione ci sta caro.
    Ma dire che milic sia un rimpianto mi sembra grossa…

  6. Inizierete a parlare di rinnovo quando Chiesa se ne sarà andato, la vostra metafora è un biglietto di andata senza ritorno, e le vostre supercazzole tenetevele per voi.

  7. Anche a SEVILLA e VILLAREAL succede così…
    Da sempre!!!

    Eppure i tifosi non fanno proprio così come da noi…
    Come mai???

    Eppure non hanno le potenzialità di ROMA, NAPOLI, VALENCIA e ATLETICO MADRID.

    Semplicemente perché loro non cedono giocatori per 110 milioni per poi reinvestire soltanto 60 milioni su giocatori giovanissimi interessanti o vecchi scarsi.

    Il VILLAREAL cede Soldado???
    Prende BACCA!!!
    Cede MUSACCHIO???
    Prende RUBEN SEMEDO!!!

    Il SEVILLA stessa cosa, anche meglio se guardi quest’anno…

    Noi invece???
    Via BERNARDESCHI dentro GIL DIAS.
    Via MILIC dentro BIRAGHI.
    Via B.VALERO dentro BENASSI (per me è un buon giocatore ma non sarà mai come Borja).

    Cioè ma come si fa!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*