Questo sito contribuisce alla audience di

Salica: “Stiamo lavorando per la Fiorentina, i tifosi devono avere pazienza. Conosciamo la passione di Firenze” VIDEO

Gino Salica

Gino Salica, vice-presidente viola, interviene dal Franchi: “Aspettiamo il 31 di Agosto, stiamo lavorando. Capisco i tifosi, ma loro devono capire noi. A me dispiace che qui c’è una grande passione dei tifosi. Noi cerchiamo il diagolo, mi amareggia questa rottura nei confronti della società. E’ un cantiere aperto ancora. Nel comunicato dei Della Valle c’è un chiaro impegno a continuare a lavorare, e a migliorare il management. Vedo una rabbia che nelle altre piazze non c’è. Pioli è sereno, va lasciato lavorare.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

26 commenti

  1. E allora, se non si capisce che il problema non è chi su vende o chi si compra, è inutile stare a discutere. Il problema è chi decideeee! Quello che fa arrabbiare tutti, che non sopporta più nessuno, è l’unico che prende le decisioni: Diego Della Valle. Che ricambia il sentimento e ha messo in vendita la società. Ma di che stiamo parlando?

  2. Grande!diglielo un pò.Dovrebbero andare nella stanza dei trovi e riflettere davanti a tutti gli scudetti è coppe campioni vinte!

  3. Un grazie a Gino Salica persona degna di stima che ci ha messo coraggio e faccia , lui dice di aspettare il 31 agosto prima di contestare, il problema è la difficoltá a stare zitti di fronte alle nefandezze del trio diego,omo nero e panzone di vernole , non cito andrea perchè non conta una …. !

  4. Via subito Cognigni. Non per altro, non è un dirigente di calcio. Quando Agnelli doveva seguire i propri affari si affidò a Boniperti. I Pontello a Baretti e prima ancora ad Allodi. Salica potrebbe avere le qualità. Io guarderei anche dentro la federazione. Un nome? Michele Uva. L’80 per cento dei problemi della società sono da attribuire alla pessima delega attribuita a Cognigni.

  5. Tifolamagliaviola

    Salica e’ una persona seria pero’ non ho capito a cosa si riferisce parlando del 31 Agosto, perche’ c’e’ bisogno di metter su una squadra FORTE alla svelta, non si puo’ aspettare i saldi dell’ultimo minuto

  6. E allora lavorate, si deve puntare a vincere.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*