Salifu: “Ho rinnovato il contratto con la Fiorentina. Voglio diventare titolare in viola”

SalifuLecce

Il centrocampista ghanese della Fiorentina Amidou Salifu, dopo i prestiti nella scorsa stagione in Serie B al Perugia e al Brescia si racconta in una lunga intervista a kickgh.com:

“Ero davvero molto contento quando ho firmato con la Fiorentina anni fa. AI viola sono un top club in Italia, è stato un momento davvero emozionante per me. Ho pure giocato 15 partite con la nazionale maggiore in quella stagione e gli allenatori erano rimasti davvero impressionati dalle mie prestazioni. L’anno seguente, però, sono tornato in Primavera a causa della mia scarsa esperienza. Sono quindi andato in prestito al Catania, un club che ha espresso un vivo interesse per me,  ma è a Firenze dove ho vissuto il momento migliore della mia carriera. Confermo che ho esteso il mio contratto con la Fiorentina di due anni. Il mio agente ha completato la sua parte, il resto spetterà a me una volta tornato in Italia. Rientrerò a Firenze nei prossimi giorni. Mi auguro di restare alla Fiorentina, è il motivo principale per il quale ho rinnovato. In un primo momento non volevo continuare il mio rapporto con i viola, poi ho cambiato idea e ora sono totalmente concentrato sulla prossima stagione. Francamente, andare in prestito a giocare per vari club a volte ostacola i progressi e le prestazioni di un calciatore. Rende le cose difficili, è una cosa che non ho mai adorato. Non è semplice adattarsi velocemente ad un sistema di gioco. Devo, però, anche ammettere che in questi anni ho accumulato molta esperienza. Ora che avrà la possibilità di svolgere il pre-stagione con la Fiorentina, farò di tutto per diventare titolare. Credo di essere ormai abbastanza maturo per stare in prima squadra, non vedo l’ora di iniziare questa sfida. Voglio dimostrare il mio valore e sono sicuro che la mia seconda stagione a Firenze sarà eccellente. Non sono preoccupato al pensiero di dovermene andare nuovamente via in prestito, sia ad un club di Serie A o B. Tutto quello che so è che giocare al calcio è la mia passione e la mia professione. Mi limiterò ad esprimere la mia preferenza verso quel club che mi garantirà più tempo sul campo, in modo da sfruttare al meglio il mio talento. Non mi lascerò scoraggiare se dovrò andare in prestito”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

21 commenti

  1. xFoglionco
    A parte Foglionco e Foionco da qurste parti Firenze era un essere a cui oltre che le prede polli galline etc piaceva anche il buon vino , comunque ti informo visto che non sei di Firenze e che forse lo stadio Franchi lo avrai visto in cartolina , che siamo tanti, ma tanti tanti quelli a cui questa societá di miliardari dal braccio corto sta sulle scatole e non volesse qualcosa quest’anno andasee storto , altro che uomo solo
    Complimenti per la pensione, io grazie a gente (non mi riferisco a te) che in passato è andata in pensione con 18 anni di contributi a 38 anni ( uno abita fronte a me) ci andrò in carrozzna in pensione con badante al fianco !

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*