Sanchez: “Dobbiamo giocare ogni gara rimanente come se fosse una finale. Scuse di Bernardeschi? Gesto di umiltà”

Così il giocatore viola Carlos Sanchez in mixed zone dopo la vittoria contro l’Inter: “Abbiamo incontrato una grande squadra, dobbiamo continuare così. Ogni partita deve essere così, dobbiamo giocarle tutte come se fosse l’ultima. Babacar? Tutti parlano di questi gol, ma lui ha lavorato tutta la settimana con grande attenzione, è un grande giocatore che pul dare tanto e lo ha dimostrato. Icardi? Difficilissimo da marcare, sembra che non sia rapido ma invece lo è davvero. Bernardeschi? Voleva fare gol, ha rpeso quella decisione. Noi siamo con lui. Gesto di Astori? Dimostra che siamo un gruppo unito. Bernardeschi ha sempre in testa di fare il meglio con la sua squadra, ha chiesto scusa ed è stata una dimostrazione di umiltà”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Speriamo che il nuovo allenatore della Fiorentina ricollochi Sanchez nel suo vero ruolo.
    Come difensore lascia parecchio a desiderare…

  2. Belvaromana57

    Ragazzo molto simpatico e disponibile

  3. Sanchez è uno dei pochi uomini da confermare in viola dalla prossima stagione. Meglio lui dei difensori attualmente in rosa, eccezion fatta per Astori e Gonzalo ovviamente. Sanchez a mio parere è uno che sa gestire il pallone, probabilmente il migliore della Fiorentina sotto questo punto di vista. Non riconfermarlo sarebbe da incompetenti, perciò è assai probabile che la prossima stagione non ci sia… purtroppo.

  4. E tu mauro quando e’ che te ne vai?( a fare in c…!!!!!)

  5. La simpatia te la riconosco. Ti hanno intervistato in tv e mi sei piaciuto per l’allegria e il perfetto italiano, Come centrale però sei una buca e per il tuo bene trova un allenatore che ti toglie da quella scomoda posizione. Non sai marcare l’uomo (Icardi, il simpaticone, alla roverscia, ha scherzato con te), ma sai trattare la palla, il tuo posto è a centrocampo (titolare o riserva che sia). Per l’Europa ormai siamo fuori, sia perchè con questa difesa è assai se abbiamo questi punti, sia perchè ci dovevamo pensare prima (vedi Empoli). La viola è una società da rifondare, a partire dalla testa, dall’uomo Nero che deve occuparsi di scarpe e basta, dal ridens pelato che deve andarsene, dal panzone che deve tornare a guidare il trattore e da altri dirigenti comne quello che doveva trovare futuri campioni all’estero e ha fatto arrivare fior di giocatori quali Milic Oliverira Dicks Toledo Cristoforo (mi scorso qualche altro top player?) anche lui da rispedire a casina sua.

  6. Bernadeschi che fa Totti sul dischetto…Piu’ umilta non guasta…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*