Questo sito contribuisce alla audience di

Saponara ed un rientro simile al precedente ma stavolta serve il cambio di passo

Siamo al Saponara 3.0, dopo la prima versione ammirata nella prima parte del 2017 e la seconda, brevissima, vista solo nei pochi minuti sul campo del Chievo, prima del nuovo problema fisico. Ieri a Ferrara il trequartista forlivese è tornato nuovamente in campo e ancora una volta in una situazione di svantaggio: rispetto a Verona stavolta, la Fiorentina è riuscita a pareggiare e Saponara in qualche modo, sporco, è entrato anche nel rimpallo che ha permesso a Simeone di assistere Chiesa. A livello di giocate e di ritmo però, l’ex Empoli è parso molto simile a quello di inizio ottobre, ancora in deficit di minuti e di intensità. Allora però non ci fu modo di dare seguito alla prestazione del “Bentegodi” mentre ora, salute permettendo, Saponara potrà trovare finalmente un po’ di continuità sul campo anche la domenica. Pioli e i compagni lo sperano perché ritrovare il calciatore di qualche mese fa potrebbe offrire alla Fiorentina un repertorio di giocate e di imprevidibilità, decisamente carenti fin qui.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*