Sarri: “Fiorentina e Napoli sono le squadre della mia vita. Ecco cosa rappresentano”

Maurizio Sarri, tecnico del Napoli, ha concesso un’intervista a Sky Sport. Ecco alcuni passaggi: “Fiorentina come punto di arrivo? Da piccolo ero tifoso del Napoli, poi tanti zii erano tifosi viola e vedevo anche le partite della Fiorentina. Sono le due squadre della vita: una rappresenta la città dove ho vissuto, l’altra quella in sono nato. Da piccolo ero convinto che fosse giusto tifare per la squadra della città dove si è nati. Ritrovarmi ad allenare il Napoli è stato un qualcosa di emozionante”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Tomovic è scarso davvero, come altri attuali componenti della nostra difesa, ma hai preso perfettamente il punto… Sousa non è capace di fare la fase difensiva.

  2. Non sono d’accordo con te perché con la stessa difesa benitez subiva un mare di gol … Io non so perché i giornalisti ecc danno sempre la colpa ad un singolo giocatore nel nostro caso la colpa è sempre di tomovic ma ragazzi avete mai giocato a calcio? La fase difensiva quando giochi a tre dietro devono farla gli esterni ma soprattutto deve fare da filtro il centrocampo … Badely è un buon giocatore ma deve giocare coperto non può essere lui quello che recupera palloni anche Xk è molto lento e prende molte ammonizioni con il Genoa il gol è colpa sua che x non prendere il secondo giallo ha lasciato passare il giocatore avversario…non fraintendetemi non do la colpa a badely ma all assetto tattico alla filosofia di calcio che sousa ha dato alla squadra che porta vantaggi in fase offensiva e lacune difensive …. Tanti gol li abbiamo presi x errori nell uscita difensiva ma questa è una decisione di sousa di far partire sempre la manovra dalla difesa e di giocare la palla …

  3. Ho visto la sintesi di Pescara -Fiorentina su you tube..da quello Che ho visto loro hanno fatto solo un tiro in porta ed hanno fatto gol..la Viola attaccava dal primo minuto..ci vuole anche un po’ di sfortuna..poi sono di nuovo spariti..con il Napoli in campionato rigorino al 94 che poteva nn essere dato…viene criticato il pareggio con il Crotone.Nn era facilissimo giocare sotto quella pioggia..nella vita ci vorrebbe anche un po’ di fortuna..

  4. Forza Mister!!! Speriamo sia possibile vederti sulla panchina viola!

  5. Lui ci tiene a Firenze ed alla Fiorentina e non lo ha mai nascosto.
    Il problema è che se dovesse scegliere allo stato attuale lui preferirebbe il Napoli perché è una squadra molto più forte rispetto a noi.

    Noi abbiamo BERNARDESCHI (classe ’94), SAPONARA (classe ’91), CHIESA (classe ’97) e KALINIC (classe ’88) in attacco.
    4 giocatori che farebbe piacere allenare a qualsiasi allenatore, soprattutto a uno come Sarri!

    Anche il Napoli allo stato attuale ha un potenziale offensivo importante in attacco:
    INSIGNE (classe ’91), CALLEJON (classe ’87), MERTENS (classe ’87) e MILIK (classe ’94).
    I loro 4 giocatori a differenza dei nostri sono più ESPERTI e si conoscono meglio!
    Ma a livello di potenziale non abbiamo nulla da invidiare!

    Il problema sorge quando si parla di CENTROCAMPO e DIFESA!
    Ecco quello è un problema!
    Loro sono superiori in entrambi i reparti!

    È lì che dobbiamo migliorare e crescere!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*