Questo sito contribuisce alla audience di

Savic e le condizioni inaccettabili della Juventus

SavicMoenaScambio Savic-Isla, si riparte. Tuttosport scrive stamani che in settimana Fiorentina e Juventus si riparleranno per riaprire la trattativa. Una trattativa però che parte da un punto di vista inaccettabile per i viola, vale a dire che Marotta considera i due giocatori alla pari, cioè con lo stesso valore di mercato. La società gigliata invece vuole un conguaglio in denaro, oltre all’esterno cileno, per dare via il proprio difensore centrale. Certo, che se la Juventus incassasse 60 milioni di euro dalla cessione di Vidal, verrebbe sicuramente meno il problema di liquidità del club bianconero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

20 commenti

  1. Ma commentate pure le notizie che scrive tuttogobbi, come dicevo in altri messaggi si possono ritenere più veritiere le notizie che scrive il Vernacoliere che quelle che scrivono su tuttogobbi.

  2. Caceres mi starebbe bene, terz sx, dx, centrale.e metà Marrone ovviamente.

  3. Caro Peppino (Giuseppe) tu dovresti essere un tifoso della Juve, mi sembra che sia tu che non hai capito i Della Valle, solo per il fatto che non ti ricordi come andò con Jovetic! un saluto da un tifoso vero della Viola.

  4. I sigg.ri Della Valle hanno fatto un’ottima scelta a dettare le condizioni contro la squadra zebrata. Non hanno pudore calcistico…………… vogliono agire da padroni e dettare la loro Legge. Per fortuna non hanno capito che- o chinano il capo o non possono fare NIENTE||||||||||
    un caro saluto ai veri tifosi viola

  5. Io una proposta buona da gare alla juve ce l’avrei ! un bello scambio savic – marchisio alla pari.

  6. Isla neanche gratis, e alla juve non si dà nessuno.

  7. Isla lasciatelo dove`.

  8. che problema c’è guerciotto,te tienti qui bidone comprato a peso d’oro e noi ci si tiene savic.l’udinese l’ha intortato ben bene e lui si vuol rifare su noi,poero falchetto.

  9. Voglio mezzo Marrone, sennò non se ne fa niente

  10. 60 mln Vidal ? Ma chi glieli dà ?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*