Savic: “Sono andato all’Atletico per vincere ma ci sono andato solo vicino, che tristezza”

Protagonista assoluto nella serata di ieri a San Siro, dopo esserlo stato tante volte con la maglia della Fiorentina, Stefan Savic ha commentato così l’amarezza per la sconfitta ai rigori nella finale di Champions: “C’è tanta tristezza perché siamo stati vicini alla coppa, ci siamo ripresi dopo aver giocato male all’inizio. Nella ripresa abbiamo fatto molto bene, ma è mancato qualcosa. Ai rigori può accadere di tutto. Siamo tristi, adesso non dobbiamo parlare troppo ma pensare a lavorare. Sono arrivato all’Atletico Madrid per vincere qualcosa, ci sono andato vicino. Spero che l’anno prossimo possa andare meglio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Giorgio Perozzi

    Noi non arriveremo mai a certi livelli e questo è fatto noto. Però, pensateci bene, sai che sofferenza perdere per due anni di fila la finale di Champions contro l’equivalente dei gobbi di Spagna? Ci sarebbe da non rialzarsi la mattina. Anche ieri, golletto in fuorigioco, fallo di mano clamoroso in area di rigore non fischiato, almeno una doppia ammonizione non diventata espulsione sia su Pepe che su Ramos. Poi si può discutere sul rigore sbagliato, si si, tutto giusto, ma vincono sempre le solite. Il mondo del calcio è una organizzazione per delinquere finalizzata alla truffa. SFV!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*