Questo sito contribuisce alla audience di

Scalera fa compagnia a Mancini? Corvino si prende dei rischi

Giuseppe Scalera, difensore della Fiorentina

La Fiorentina ha scelto di non riscattare Giuseppe Scalera dal Bari. Il terzino, arrivato a Firenze lo scorso mercato invernale, aveva ben impressionato, sia con la Primavera che con l’Italia Under 20, con cui ha disputato il Mondiale in Corea del Sud. Scelta strana quella della dirigenza viola, anche se la speranza è che la trattativa non sia conclusa. Il ragazzo è infatti già nel mirino di club importanti, come il Napoli. L’auspicio è che Scalera non faccia la fine di Gianluca Mancini, difensore centrale classe ’96, ceduto per pochi spiccioli dalla Fiorentina al Perugia, ed acquistato dall’Atalanta, club attentissimo da sempre alla valorizzazione dei giovani, e considerato da Gasperini l’erede di Caldara. Quello che tutti i tifosi si augurano, è che Nikola Milenkovic, arrivato per una cifra importante, possa dimostrarsi calciatore di alto livello, e Corvino si sia affidato al ragazzo serbo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

19 commenti

  1. credo che sulla faccenda Zaniolo le responsabilità attengano a Vergine ed ai tecnici delle squadre minori,più che a Corvino,a cui si possono imputare giudizi errati per giocatori di serie b,ma non di un ragazzo degli allievi viola,fra l’altro non sempre impiegato nell’anno in cui Corvino lavorava a Bologna.Devo dire però che io chenon credo di essere un fenomeno come intenditore di calcio e che avevo visto solo due partite della Fiorentina allievi ero rimasto molto impressionato da Zaniolo

  2. O Corvino…

  3. Ho Corvino capisce di calcio meno di una bambina di 5 anni oppure ci sono altre questioni dietro a queste scelte che noi non sappiamo, tipo il procuratore del giocatore, perché non è possibile che non ne azzecchi una…

  4. Sono d’accordo, la vicenda Zaniolo e’ incredibile….

  5. Su Mancini la penso come Damci. L’ho visto giocare più volte in primavera e mi sembrava scarsotto come l’altro centrale di cui mi sfugge il nome. Purtroppo nessuno ne parla ma la grande cappella del corvo è quella di aver regalato Zaniolo all’Entella e che già ora è in orbita Juve. Qui è da ufficio inchieste, non esiste allontanare uno dei migliori prospetti per liberare un posto per lo slavo di turno.

  6. Vedremo vedremo

  7. Ha speso 1.5 milioni per tale maganic che non riesce a giocare nemmeno in primavera. E’ evidente che ci sia qualcosa di strano quando con tanta facilità sborsa milioni di euro per giocatori IC che poi si rivelano bidoni e si lascia sfuggire italiani promettenti. Su Scalera non stiamo parlando di un pinco pallino qualsiasi. E’ un ragazzo con uno score nazionale che i giovani del vivaio della fiorentina (Chiesa compreso) possono scordarsi. Un ruolo in cui quelli bravi sono mosche bianche non puo’ essere sottovalutato come ha fatto il mago di Vernole. Una vicenda forse emblematica del modo di agire di Corvino da qualche anno a questa parte.

  8. io credo che Corvino sia una persona onesta,altrimenti iDDv non l’avrebbero ripreso e che abbia buon occhio per i giovani;sbaglia come tutti(d’ambrosio in passatoun esempio),molti di noi lo hanno condannato per Capezzi(riserva del crotone quest’anno) e Fazi(riserva del perugia quest’anno).Potrebbe aver sbagliato su Mancini,maalmeno a me lo scorso anno prima di diventare riserva del Perugia sembrava di una lentezza incredibile.Su Scalera la penso come Pacco dono.A proposito vi ricordate di Zohore,quanto abbiamo preso in giro Corvino,.

  9. Il Corvo non ce l’ho messo io a far danni: è talmente evidente che qualcosa nella sua gestione non quadra che non si capisce il perché la società faccia finta di niente e gli permetta di fare operazioni onerose, quanto campate in aria, in giro per il mondo. Ha avuto il coraggio di sbolognare per quattro soldi tutti i giocatori del vivaio in giro per l’italia (oltre trenta tra cui Mancini): possibile che fossero tutti senza prospettiva? La vicenda Scalera, poi, grida vendetta e andrebbe approfondita seriamente.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*