Scanzi: “Porterei Borja Valero al Milan a qualunque cifra. Badelj? Montella lo voleva a tutti i costi ma…”

Il giornalista Andrea Scanzi, tifoso milanista, analizza la sfida tra Milan e Fiorentina a Radio Bruno: “Gol fantastico di Bernardeschi ieri, è un dieci splendido, la Fiorentina ha una grande tradizione di numeri 10, penso ad Antognoni, Rui Costa, per cui ho avuto una predilezione. Stravedo per Borja Valero, lo porterei al Milan a qualsiasi cifra. Fiorentina è una squadra che gioca molto bene. Due squadre che sono in un buon momento. Badelj? Lo vedrei bene nel Milan, Montella voleva portarlo a qualsiasi cifra in rossonero, ma poi l’affare non si è concretizzato. Non è da escludere comunque che possa arrivare in estate ed un uomo come lui sarebbe molto utile”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Andrea Scanzi, il peggior giornalista del peggior giornale italiano. Supponente e presuntuoso in maniera inversamente proporzionale alla sua intelligenza da topo. Fortunatamente sparirai presto assieme alla combriccola del comico pluriomicida che non ha mai fatto ridere nessuno.

  2. Credevo che scanzi non capisse niente di politica, invece c’è una cosa in cui capisce anche meno: il calcio.

  3. Fracazzo da Velletri

    Non bastano le ******* che spara in politica ora anche di calcio si interessa!sgarbi lo ha letteralmente massacrato!di una antipatia unica!!!da comprare per prendere a schiaffi!del resto questo passa il giornalismo oggi è poi si chiedono perché mancano i lettori????

  4. Tutti si riempiono la bocca per la stagione non al massimo di B. Valero e pronti a bacchettarlo per due euro.
    Nessuno si rende conto che il suo ridotto rendinento è da attribuure a quel baccalà lesso di portoghese che lo sta impiegando fuiri ruolo con continuità. Valero è persona seria ed obbedisce ,ma mi immagino che non veda l’ora della dipartita Souziana.

  5. Con la giusta offerta sia Borjia che Badelj glieli darei volentieri.
    Il primo si è abbastanza appannato nell’ultimo anno.
    Il secondo non vuole rimanere a Firenze e si vede dal rendimento dell’ultimo periodo.
    Ci vuole gente nuova!

  6. “Ciao Matteo. Sei stato il peggior presidente immaginabile, circondato dalla peggiore classe dirigente immaginabile. Quando esci, chiudi la porta. E – se ce la fai – non tornare. Un caro saluto: a te, Sensi, Carrai, Benigni, il Volo, andrearomano e Zucconi. Ah, dimenticavo: se gli avanza tempo, puoi dire a Jim Messina se può diventare anche lo spin doctor di Murray, così in dieci giorni esce dai primi 100? Ci terrei. Stammi bene. E grazie per tutte le belle parole che hai sempre dedicato a noi del Fatto.”

    Andrea Scanzi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*