Questo sito contribuisce alla audience di

Sconcerti: “Bernardeschi sopravvalutato. Borja Valero? L’Inter ha più bisogno di lui come uomo che come giocatore. E Milenkovic…”

L’ex dirigente della Fiorentina, Mario Sconcerti, in un suo editoriale pubblicato dal Corriere della Sera, analizza alcune delle trattative più importanti del mercato estivo e scrive: “Bernardeschi non è Baggio e nemmeno Del Piero. È stato valutato molto, probabilmente troppo, in un’estate in cui i prezzi dei buoni giocatori sono cresciuti del 30 per cento e nei giorni in cui la Juve ha rinunciato a Schick. Bernardeschi è un fantasista, ama partire a 30 metri dalla porta. E veloce e corre bene con il pallone sul sinistro. Non è un fenomeno, ma è molto intelligente. Arriva con la testa dove non riesce ad arrivare col gioco. Ha un dribbling lungo, da mezzofondista, non da scattista. Gli serve spazio, tira bene in porta. E un giocatore molto moderno, con i due terzi del talento di Dybala ma la capacità di trovare soluzioni con la stessa fretta”.

Poi Sconcerti aggiunge: “L’altro giocatore dell’estate è Borja Valero, argomento completamente diverso rispetto a Bernardeschi. Borja è un grande riferimento in campo, guida la squadra, ma lo fa ai suoi ritmi bassi e con la sua mentalità un po’ barocca. Piacerà molto subito, diventerà forse un limite andando avanti nella stagione. Meglio metterlo trequartista. Come mezzala pura perde molti palloni. L’Inter ha più bisogno di lui come uomo che come giocatore”.

Infine leggiamo: “Due i giovani difensori che forse sorprenderanno: Bonifazi (Torino) e Milenkovic (Fiorentina)”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

11 commenti

  1. È gobbo no lai capito la voluta lui la Rubentus. ( a rifiutato l’inter è Chelsea )

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*