Sconcerti: “Fiorentina avversario peggiore per l’Inter, poche squadre hanno la qualità dei viola. Ma i nerazzurri hanno vinto con facilità”

Sconcerti

L’ex dirigente della Fiorentina, Mario Sconcerti, ha commentato la partita di San Siro sul Corriere della Sera, scrivendo: “L’Inter ha vinto una partita paradossale, giocata benissimo per mezzora, poi lasciata in mano a una Fiorentina leggera ma di qualità anche superiore. In quella mezzora iniziale s’è vista un’Inter forse mai vista quest’anno, con pressione sui centrocampisti e i raddoppi dei terzini che hanno aperto soprattutto a sinistra la Fiorentina. Non è stato chiaro se sia stata tutta virtù dell’Inter o più modestia della difesa avversaria, ma era comunque un’Inter rapida, molto decisa, capace di arrivare in fretta davanti al portiere. Sul 3-0 è cambiato tutto, con un’ora sempre da giocare. Il risultato non è mai stato davvero in dubbio, ma è tornata la vecchia Inter, confusa e lenta contro un avversario in 10. È difficile giudicare una squadra che si arrende quando ha già vinto la partita. Non dovrebbe capitare ma è frequente. La visione più giusta è capire che l’Inter è ancora a metà strada, migliora ma è incompleta. Non ha ancora la voglia di insistere che tocca alle grandi squadre, la personalità di tenere l’avversario in soggezione tecnica e fisica. Cioè il vecchio limite di sempre, quello che rende l’Inter indecifrabile ad alti livelli. Per una squadra in convalescenza, la Fiorentina era l’avversario peggiore. Pochi hanno la sua qualità e la sua inedia. Ma quando riesce a giocare non ha molte uguali in Italia. Averla battuta con fastidio ma con facilità complessiva resta un buon segno. Il grosso del lavoro di Pioli non sarà sulla fase tattica. L’Inter ha giocatori per fare tatticamente quel che vuole. È il carattere che a volte manca, l’atteggiamento con cui spesso torna a subire la gara e l’ordinarietà delle proprie idee. Sotto questo aspetto è ancora leggera la mano di Pioli, fa pensare che alla fine sia questo il problema di fondo che renderà complessi miglioramenti ulteriori. Intanto migliora la classifica e ci sono stati sprazzi di bel gioco. Per una notte non facile può bastare”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Scusi, hanno vinto con facilità ? Lei dov’era ? …ah i primi 20 minuti……gia’ peccato ne manchino 70 !!!!! dove l’arbitro toglie un rigore, si inventa un’espulsione, e all’ultimo toglie un fallo a Chiesa dove ilicic poteva anche ….e parte il gol dell’inter….solo per dire gli episodi più importanti….gli hanno offerto un massaggio….cinese…..prima e dopo….

  2. Non capisco come abbia fatto a convalidarci le due reti.Siamo alla disonesta’ piu’ assoluta,per non dire altre parole piu’ grosse,perche’ le meriterebbe …..quell’individuo.Si continua ad essere disonesti nononstante le immagini televisive,pensate se non ci fossero.Chissa’ cosa succedeva nei tempi passati quando non c’erano tante immagini,chissa’ quali erano le squadre che ci rimettevano e quelle che ne godevano.E poi vincono 33 scudetti,grazie al c….o.

  3. Sousa si è esposto al contropiede con una formazione sconclusionata. Gente nervosa, che non copre, che non ci crede. Poi i desaparecidos della squadra, sanchez vecino maxi olivera baba Zarate. Possibile che sousa non si renda conto che la rosa è valida.
    Ora basta con le provocazioni. Ha spaccato il gruppo con le bischerate che fa.

  4. In undici contro undici il risultato sarebbe stato ampiamente in discussione, ma Sconcerti gode sempre a sconcertarti…

  5. Inter fortunata su due fronti ieri sera. Fiorentina in black out nei primi venti minuti e il perchè non saprei spiegarlo e un arbitro che a mio avviso non dovrebbe fare quel mestiere. Magari potrebbe andare a badare alle pecore, li non serve molta preparazione e conoscenza delle regole di gioco.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*