Sconcerti: “Fiorentina solerte guerriera, ma senza qualità”

image

La classifica di Serie A ci dice che l’Inter, prima, è davanti alla Fiorentina di tre punti. L’ex dirigente viola, Mario Sconcerti, in un articolo pubblicato sul Corriere della Sera, non sembra però prendere molto sul serio la formazione di Sousa, almeno per la vetta: “Mancini, ormai più saggio che genio – scrive Sconcerti – a suo agio nel tenere sulla punta delle dita il campionato. Forse è proprio la sua personalità la differenza, l’aver da solo costruito una squadra caparbiamente anche sul mercato mentre dovunque hanno deciso le società. La classifica è molto eloquente. Gli altri hanno perso perfino strada. Purtroppo non conta la mia Fiorentina, solerte, guerriera, ma senza qualità”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

30 commenti

  1. Domenico, Roma

    La vera storia è questa: a suo tempo, da dirigente, Sconcerti ‘remò contro’ Terim per farlo entrare in guerra con quel rintronato di VCG e favorire l’arrivo sulla panchina viola del suo amichetto Mancini, che aveva bisogno disperato di soldi (2 miliardi l’anno d’ingaggio all’epoca, mica bruscolini). Di certo, questo tutto ha fatto nella sua vita fuorché dimostrare di essere un vero tifoso viola

  2. Povero frustrato…
    Mai riconoscersi qualcosa eh?

  3. Ovvai dopo il mago di volpara c’è la volpe del tavoliere!!!

  4. Ecolo, mi mancava …che coppia con Orrico !!!

  5. Sconcerti lavora in Sky un ambiente dove il 90% del tempo viene amministrato è diviso fra Juve,Milan,Inter e Roma . Il resto se lo dividono le altre 16 squadre. Per motivi che mi sfuggono i vari opinionisti ( salvo pochissime eccezioni) trattano la Fiorentina con grande sufficienza. Anche ieri sera si è parlato della seconda in classifica dopo quasi un’ora trascorsa a parlare dellJuve, Inter e Roma, del Milana avevano abbondante parlato sabato. Sconcerti è un tifoso viola che lavora e vive a contatto di gente che non ha nessuna considerazione della Fiorentina , gli opinionisti sono quasi tutti ex giocatori juventini, interisti e milanisti e allora lui fa del suo meglio per poter professare la sua fede viola al meglio delle condizioni che il suo posto di lavoro gli consente. Anche lui tiene famiglia. Ma molti di voi non sanno cosa significa vivere a contatto giornaliero con i tifosi Strisciati e quindi probabilmente non apprezzerete anzi deriderete quanto io ho scritto, ma così è se vi pare.

  6. Pero Alessandro con Montella siamo andati a San Siro e abbiamo vinto in nove… Questo,per dire che mi dà veramente fastidio sputare sempre sul passato. Montella ha fatto vedere un gran bel calcio, a chi è piaciuto e a chi no, in questi anni ha fatto bei risultati. Ma ora Montella non c’è più e abbiamo sousa.

  7. Alessandro… se ti basta che si dica “andiamo a Milano per vincere” e sei contento, beato te. Lo può dire anche l’allenatore della Cuoiopelli. Il problema è vincere davvero, mica dirlo. Io non son per quelli che fanno proclami. Son con quelli che stanno zitti e fanno.

  8. Sbaglio o stà spianando la strada a qualche torto arbitrale che ci stanno confezionando per domenica?
    L’unica cosa che mi fa paura nel confronto con l’inter infatti è l’arbitraggio,non certo chi gioca peggio di noi!

  9. Orrido e Sconcerti due marmellate andate a male, non scrivete più i giudizi di questi squallidi personaggi.grazie

  10. Quest’uomo scrive per il Corriere… non c’è niente da fare! Resto comunque meravigliato da quanti, scriventi su questo sito, hanno già cambiato “giacca” nei confronti della nostra Fiore! Che velocità!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*