Questo sito contribuisce alla audience di

Sconcerti: “Il Della Valle post Sassuolo era appassionato e il problema dell’assenza è una barzelletta. I tifosi devono smetterla di offendere”

A Radio Bruno il giornalista Mario Sconcerti torna sulle critiche nei confronti dei Della Valle: “Mi sembra opinabile che questa proprietà non abbia passione, lo sfogo di Andrea Della Valle dopo Sassuolo mi sembrava appassionato. Noi alla passione di Cecchi Gori abbiamo risposto buttandolo fuori, per fare un esempio. Questa è una squadra che ha fatto molto meglio negli ultimi anni della Lazio, che si descrive come un miracolo, aldilà della vittoria di una Coppa Italia. Offendere è una cosa che non può essere fatta, è la violazione di un codice e non si può fare. Si tratta di reati e la gente andrebbe identificata. La poca presenza? Ma John Elkann quante volte lo vedete allo Stadium? O Berlusconi quanto partecipava? Andrea Agnelli è un dipendente, un tesserato. Queste sono barzellettine che ci raccontiamo, favorite dalla stampa che cerca di cavalcare l’onda del pubblico. Miracolo a Napoli? Credo che sia più auspicabile un capitombolo del Milan a San Siro, ho visto il Napoli prendere a pallonate anche la Juve, non sono molto fiducioso”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

23 commenti

  1. Fracazzo da Velletri

    Che l’ignoranza (dal verbo ignorare )sia una prerogativa degli italiani è ormai cosa nota ed acclarata ma quando leggo commenti di pseudo tifosi sulla fiorentina penso che il 90% non conosca la storia della fiorentina!!!io non offendo cito un intellettuale “studiate capre”!!!!
    Velletri sta nel Lazio!!!!!ignoranti (sempre da ignorare )!!!!!

  2. Continuo a nn capire. Ma gli scioperi con picchettaggio fuori dalla curva, durante contestazioni old style, o il lenzuolone a tutta curva con il sederone, accompagnato da uno dei cori da hit “se andiamo in B, vi facciamo un c.. così !”, son stati rimossi dalla memoria collettiva ??
    Al Conte prima e a Vittorio poi, gli è stato infamato tutto l’albero genealogico (anche dentro lo stadio, nn solo fuori), la Maratona ha sempre fischiato.
    Per me erano legittimissime anche quelle contestazioni.
    Quella attuale è roba da educande. Visti i tempi è bene che rimanga in questi termini.
    Chi sogna sassate che volano come uccelli e cassonetti in fiamme, è fuori dal tempo.

  3. Questa volta ha ragione Sconcerti,non quelli con il cervello fumato….

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*