Sconcerti: “Il ritorno di Corvino non è un dispetto a Cognigni. Viene per vincere qualche trofeo”

Sconcerti

Raggiunto da Radio Bruno, il giornalista di Sky Mario Sconcerti, ha cosi commentato la situazione attuale della Fiorentina: “Ammiro molto Pradè, ma sono anche molto felice del ritorno di Pantaleo in viola. Corvino secondo me è il più competente sul mercato ed è molto adatto a Firenze e alla Fiorentina, il passato sicuramente andrà in secondo piano. Ritorna a Firenze per far crescere a squadra e per provare a portare qualche trofeo. Certamente il suo ritorno non sarà un dispetto a Mario Cognigni, che è già stato scelto dai Della Valle come rappresentate dei proprietari in società. Da quello che ho appreso nell’ultimo periodo credo che Pantaleo si stia muovendo sul mercato già da qualche tempo e credo che un giocatore come Ljajic sia un buon punto di partenza per il futuro. Il rapporto con Sousa? Mi meraviglierebbe se i due non si conoscessero già”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Prade’ Corvino, cambiano i musicante ma la musico è sempre la stessa. Se vuoi vincere bisogna spendere e DV più di tanto non tira fuori.

  2. non so se a Gnignigni gli ha fatto un dispetto ma a me di sicuro

  3. Magari saprà vendere un po’ meglio rispetto a Pradè, ma cambierà poco.
    Puoi anche venderne uno o due, ma oltre al ricavato bisogna investire almeno una ventina di ml..

  4. Bada, a me questo mi stà sui cog….i, ma stavolta nn l’ha data difori. Son convinto che il Corvo sia stato imposto da Diego più che da Gnigni. Anche perché con un “debole” come Pradè, Gnigni faveva come voleva, con i’Panta, la vedo più dura. Oltretutto, se come credo, è stato scelto da Diego, magari avrà un budget. Il fratello grande vorrà far vedere chi è che comanda. Sentirsi sullo stesso piano del fratello sfigato o del “dipendente” Gnigni, sarebbe inaccettabile per DDV

  5. Cognini di nuovo al comando, Corvino DS…è la Fiorentina di Diego Della Valle. Diego vuole scendere in campo, entrare in politica e cosa di meglio se non guidare la squadra del cuore del presidente del consiglio? Ecco che si spiega tutto, e non mi stupirei che da qui a poche settimane ci sia anche un cambio in panchina…io Sousa con Corvino non me lo vedo proprio

  6. Roberto concordo! Come al solito vogliono fare le nozze con i fichi secchi!
    Se si voleva cambiare bene, ma tornare indietro assolutamente no!

  7. Certo, vinceremo finalmente il “guindo sgudèddo” dopo i “guaddro” della precedente gestione. La vedo un po’ più dura per la “dèrza ggèmbionso ligghi”, ma le due della prima esperienza corviniana comunque mi soddisfano.

  8. Ma cosa dici senza budget farà le stesse figure di merda di Prade!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*