Sconcerti: “Il ritorno di Rui Costa sarebbe molto utile. Nessuna società lavora per indebolirsi, Borja Valero…”

L’editorialista de Il Corriere della Sera Mario Sconcerti ha parlato a Radio Bruno Toscana: “Rui Costa? Ho lavorato con il portoghese, avevamo un rapporto molto bello. Mi farebbe piacere il suo ritorno e sono convinto che sarebbe molto utile. Suppongo che abbia già parlato con Corvino, che avrà già messo in chiaro le mansioni. Da dirigente non lo conosco: a Firenze voleva tornare a Lisbona da dirigente, ci è riuscito ma adesso è possibile che il Benfica sia un club troppo piccolo per lui. Nessuna buona società lavora per indebolirsi, semmai vengono sbagliate le scelte. Cessione estive? Si fa cassa con i giocatori appetibili sul mercato, non si vende sempre quello che si vuole. Non credo che arriveremo alla fine del mercato con una squadra indebolita: la situazione della Fiorentina è interessante perché abbiamo giocatori da vendere e da comprare. Molto dipenderà anche da quanto si rafforzeranno le altre squadre. Corvino ci metterà molto del suo, è un dirigente che lavora molto da solo. Ha una grande competenza ed è bene che la usi da solo. Gomez? E’ un giocatore che si è rilanciato: il campionato turco è di un livello inferiore, ma non troppo. Mi auguro che faccia un grande Europeo. Rossi, invece, temo che non sia più all’altezza della Fiorentina. Gabbiadini non è un attaccante centrale e starebbe benissimo in coppia con Kalinic: credo che il croato sia il primo obiettivo di Sarri in caso di addio di Higuain. Borja Valero? E’ un giocatore che condiziona la squadra e la fa andare al suo ritmo. E’ un giocatore importante, ma non è decisivo visto che non salta l’uomo e non tira.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Sconcerti fa sempre le sparate per essere al centro dell’attenzione il provocatore giudizioso. A volte ci azzecca a volte no. Gabbiadini é completo un potenziale crack da prendere assolutamente senza dubbio, Sardi grande allenatore non lo fa giocare perché é integralista alla Zeman giocano 11e ognuno ha suo sostituto. Lui di Higuain forse il più forte attaccante in circolazione. Su Borja che dire fa la sparata per far commentare l’articolo, mio commento compreso. Borja avrà pure i limiti che dice ma tatticamente é un mostro fa girare come vuole i compagni e gli avversari, infatti gioca sempre e quando non c’é si pare una banda di raccattati che barcollano in mezzo a un prato. La bellezza del calcio quanto grande tanto difficile da apprezzare e Sconcerti é duomo di calcio non di campo. Borja é poesia.

  2. Quando sento certi giudizi su Borja rimango allibito, perchè lo considero un cervello in campo (dotato di grandi fondamentali tecnici), tatticamente imprescindibile…
    Mi chiedo: sono io che non capisco niente di calcio, oppure quelli che non lo considerano un grande giocatore? Mah…

  3. Sconcerti come no se si indebolisce una squadra vedi la Fiorentina di Montella e quella di Spusa , Gabbiadini che tanti vorrebbero per me è un normale giocatore , se era forte giocava nel Napoli e prendo proprio spunto da Sconcerti visto che è una seconda punta poteva giocare con Higuain., cosa che non è avvenuta perché l’hanno suclassato i vari Callejon Insigne Mertens .
    Critcare uno come Valero e dire che non salta l’uomo è da non vedere la realtà , Valero tolto gli ultimi mesi di Montella e gli ultimi mesi di Sousa è sempre stato uno dei migliori e uno che in 4 anni ha giocato di più di tutti .

  4. Pienamente d’accordo su Borja Valero, buon giocatore, ma mai decisivo sia perché non tira in porta e quando lo fa, non la prende mai, lento a saltare l’uomo quando gli riesce, ma soprattutto non è mai decisivo negli assist

  5. Anche io sono d’accordo in quasi tutto solo non toccatemi Borja

  6. Sono d’accordo con sconcerti,Gabbiadini e’una seconda punta,quindi non converrebbe prenderlo perché Sousa gioca con un attaccante.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*