Sconcerti: “Le prossime quattro partite fondamentali per la stagione viola, vincendo sabato potremo rimetterci in lizza per il terzo posto. Neto-Tata, ecco chi deve giocare”

image

Mario Sconcerti, noto giornalista sportivo e tifoso viola, è intervenuto a Radio Blu. Ecco le sue parole : “Delle prossime quattro partite le più importanti sono quelle di Coppa, quindi quella contro la Juventus e l’andata dei quarti di Europa League. Anche in campionato sono importanti perché siamo indietro e dovremo cercare di fare più punti possibili con Samp e Napoli. Fiorentina più bella con Prandelli o Montella? Sono due squadre diverse con variazioni importanti: la squadra attuale mi sembra quella più adatta ai tempi moderni. Neto o Tata? Per me devono giocare sempre i più forti, quindi nonostante la situazione contrattuale io insisterei sul brasiliano. Concentrarsi solo sulle coppe? Il campionato è un futuro quasi presente: Montella ha due formazioni quasi collaudate e credo che il campionato vada preso come allenamento decisivo per le coppe e non vada mollato. Macia? Noi abbiamo questo limite, ovvero che pensiamo che Firenze sia la piazza finale di una carriera. Purtroppo non è così e se torna a casa per lui è una promozione ed una scelta di vita. Traguardi finali? Io penso che in campionato la Fiorentina arriverà quinta: la Lazio ha solo il campionato ed è in forma, la Roma è seconda ed è abbastanza lontana. La cosa che mi lascia ottimista per il terzo posto è il fatto che le ultime cinque partite della Fiorentina saranno con squadre che non dovrebbero aver più niente da chiedere al campionato. Vincendo sabato potremmo tornare quarti, considerando che c’è Roma-Napoli: in questa partita il risultato migliore per la Fiorentina è il pareggio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Mi stavo preoccupando invece è arrivata l’intervista , Sconcerti deve smetterla di farsi pubblicità con la Fiorentina lui sta bene in quel covo di strisciati come SKY.
    Quest’uomo fino a Febbraio non perdeva una volta per ribadire che la Viola era la squadra giusta per rilanciare l’avversario di turno quindi per me meno lo sento/leggo meglio sto!

  2. infernodiselvena

    Per una volta tanto,sono d’accordo con il sig.Sconcerti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*