Questo sito contribuisce alla audience di

SCONTI, BONUS, CONTROPARTITE. I DETTAGLI CHE ANCORA NON CONVINCONO

Paletta contrasta Kalinic. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Il mercato del Milan è partito veramente con il turbo. La nuova proprietà cinese, chiamiamola così anche la galassia resta sempre nebulosa, ha voglia di farsi vedere e farsi apprezzare dalla propria tifoseria. E al di là di quello che è successo con Donnarumma, scivolone grave dal punto di vista tecnico, ma non dell’immagine, perché poi la colpa è ricaduta tutta sul ragazzo e sul procuratore del giocatore, sono arrivati tutta una serie di calciatori per la gioia dell’allenatore Montella.

E ancora non è finita perché il prossimo obiettivo del Milan è quel Nikola Kalinic che noi conosciamo benissimo. Lasciamo perdere la clausola rescissoria, perché tanto quella è di facciata, la valutazione che dà la Fiorentina del croato è comunque importante perché parliamo di 30 milioni di euro. Una cifra che, nelle prime valutazioni fatte dai dirigenti rossoneri, viene ritenuta ancora alta. Ed è per questo motivo che il Milan cercherà di ottenere il centravanti ad un prezzo inferiore o con modalità diverse rispetto al tutto e subito.

‘Sconto’ è la prima parola che Mirabelli e Fassone faranno pervenire a Corvino. Poi ci sono anche ‘contropartite’ e ‘bonus’. Se Paletta non infiamma nessuno, un po’ diverso può essere il discorso Lapadula, ma crediamo che alla fine la Fiorentina punterà solo sui soldi. E allora ecco che il Milan dovrebbe rilanciare proponendo base fissa e poi qualche aggiunta al raggiungimento di determinati obiettivi, formula che va sempre più di moda nel calcio moderno.

Per Kalinic dunque, molto si muove, e la cessione dell’ex Dnipro darebbe un primo, importante scossone per il mercato della Fiorentina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. A Elvis è compagnia bella faccio notare solo che, probabilmente quelli che critichi, erano a osannare DDV a S. Piero quando disse a Toni “per quest’anno nn ti muovi”, qualche mese prima, magari erano sui binari di Campo di Marte, a difendere la Fiorentina e una proprietà che sembrava “quella giusta”.
    Io, che in entrambe le occasioni ero presente, ti dico che se in tanti (molti più di quelli che puoi immaginare) hanno cambiato opinione, nn è perché folgorati dalla demenza senile, dalla voglia di essere polemici sempre e comunque o dalla voglia di fare i bastiancontrari: è cambiato l’atteggiento di DDV.
    Siamo passati dal comprare Frey, Vargas, Mutu e Toni, al nn chiudere per giocatori mediocri perché c’è danlimare i dettagli. Siamo passati dal “con i DV i contratti si rispettano”, al vendere Cuadrado, Savic e probabilmente il miglior talento uscito dal settore giovanile negli ultimi 25 anni.
    Nn è cambiato l’amore per la Fiorentina da parte dei suoi tifosi, è solo che i fatti hanno dimostrato che i DV nn erano, come si sperava, “quelli giusti”.

  2. Vendiamo per indebolirci e rinforzare gli avversari, che dirigenza Incompetente!

  3. Paletta?che se lo tengano loro.

  4. Oh! Elvis cita Modugno, ma d’altronde col nome che porta se ne deve intendere di musica, e visto che ci sei metti il disco di ” Mi vendo” di Zero, con dedica alla tua beneamata società, Zero poi è anche il voto per lei e te.

  5. Alessandro – Casarsa – Robin i famosi 3 della canzone di Modugno, trovare i commenti uno di seguito all’altro fa venire voglia di nabdarli a c….. poi però uno ci pensa e dice: un c’è niente da recuperare li dentro

  6. Alessandro, Toscana

    Robin non illuderti, noi il prossimo anno lottiamo per restare in A, non per l’Europa, il nostro obiettivo ( anzi sarebbe uno Scudetto) è una salvezza tranquilla!
    Con Corvino e Gnigni e la benevolenza di DDV il disastro del prossimo anno è già annunciato!

  7. La Fiorentina punta sempre e solo ai soldi, anche perché gli unici giocatori che possiamo prendere sono quelli del Bologna e altre squadre così, ignominia, solo ignominia, per questa banda di raccattati.

  8. Gli obiettivi sono comunque a nostro discapito perché se il Milan dovesse ad es andare in EL il prossimo anno lo farebbe probabilmente superando noi e quindi …..

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*