Questo sito contribuisce alla audience di

Segnali di ripresa

Nikola Kalinic sta passando un periodo complicato nella Fiorentina. Il suo stato di forma ancora non ottimale non gli permette di incidere come la passata stagione e Sousa è restio ad affiancargli un’altra punta che possa coadiuvarlo là davanti. Il gol in Nazionale, nella goleada della Croazia contro il Kosovo, è però un segnale di ripresa, di speranza, che deve essere colto. Kalinic è un punto di riferimento della Fiorentina ed è necessario che sia al top sia a livello fisico che mentale per aiutare i viola a trovare punti importanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Ciao Alberto.
    Infatti io rovescio le tesi.
    Kalinic non segna in viola perché è colpa del gioco di Sousa o – per essere piu precisi – degli “interpreti” dei ruoli che vengono schierati da Sousa (Borja e Ilicic prima di tutti).
    Gomez invece non segnava per un discorso di forma fisica e anche per il suo bassissimo tasso tecnico.

  2. Alberto viola club Roma

    X cisko
    La risposta però è ambigua,se Gomez era un paracarro scarso perché non ne azzeccava una e la colpa era solo sua,la stessa colpa non si potrebbe addossare a Kalinic che sta giocando da schifo? Io penso che le colpe vanno distribuite a metà tra tecnico e giocatori, però il tecnico deve trovare il modo di far giocare bene i giocatori che ha a disposizione e non mi sembra che questo stia accadendo,se una punta da sola gioca tra 2/3 difensori difficilmente farà bene a meno che hai centrocampisti che si inseriscono con frequenza e segnano con frequenza e purtroppo questo non è il nostro caso.
    Un saluto e Forza Viola.

  3. Kalinic sarà bene che certi gol non li sbagli. È un ottimo giocatore e per
    questo certi errori non esistono. Vale anche per gli altri ovviamente.

  4. Fatemi capire una cosa, Redazione.
    Per Kalinic usate la teoria che i gol non arrivino per il suo stato di forma (cosa assolutamente falsa in quanto per vedere se uno è in forma basta osservarlo correre e Kalinic è tra quelli della Viola che corre e si danna l’anima).
    Per Gomez invece usavate la teoria che fosse colpa del gioco di Montella (poi di quello di Sousa e adesso di quello del Wolfsburg probabilmente).
    Domanda da “settimana enigmistica”: quali differenze notate???

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*