Sei mesi in A per arrivare a costare DIECI milioni. E’ iperbolica l’ascesa di Grassi o è un calcio malato?

Grassi Fiorentina Atalanta

Ormai Alberto Grassi è perso per la Fiorentina. Il club viola, che pure è arrivato per primo sul giocatore, era arrivato ad offrire sette milioni di euro e il prestito di Matos all’Atalanta per metterlo subito sotto contratto. Di rincorsa si è infilato il Napoli che dovrebbe acquistarlo entro la fine del mercato per dieci milioni di euro circa, bonus compresi. Sei mesi di Serie A sono bastati a Grassi per raggiungere questa cifra. E’ stata iperbolica la sua ascesa (così come titolava ieri Tuttosport) o piuttosto viviamo un momento in cui il calcio è malato? E questo ce lo chiediamo indipendentemente dal fatto che la Fiorentina in sostanza se l’è fatto soffiare sotto al naso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

41 commenti

  1. Vi preoccupate tanto di Grassi, ma chi se ne frega, il panciuto di Napoli ha sparato 10 milioni solo per fare un dispetto alla Fiorentina solo perché non ha ottenuto Vecino. Il panciuto pensava che quest’anno avrebbe vinto tutto ma intanto siamo a meno uno e comunque non vincerà nulla. A proposito il panciuto dove trova tanti soldi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*