Questo sito contribuisce alla audience di

Semplici: “Babacar ha capito cosa voglio da lui. Squadra B? Unica soluzione, altrimenti…”

“A Grosseto abbiamo fatto un buon primo tempo, chiudendolo in vantaggio per 1-0, ma per le occasioni create potevamo avere un punteggio più importante a nostro favore, così invece non è stato. Nel secondo tempo non abbiamo disputato quella partita che volevo la squadra disputasse, abbiamo smesso un po’ di giocare, questo non va bene però può capitare una partita in cui mentalmente si può mollare un attimo. Questo comunque non deve accadere, stiamo lavorando perchè ciò non succeda più. Da qui in avanti si presenteranno tutte partite difficili, però sono molto fiducioso della crescita dei ragazzi, anche perchè abbiamo tante assenze. Ogni domenica abbiamo giocatori nuovi e quindi tutto sommato sono soddisfatto delle prestazioni fatte fino ad oggi’. Ha partecipato anche il tecnico della Fiorentina Primavera, Leonardo Semplici, all’incontro voluto questo pomeriggio da Arrigo Sacchi, coordinatore delle Nazionali Giovanili, con i tecnici delle squadre Primavera e Allievi delle società di serie A e B per illustrare le priorità del Club Italia in relazione all’attività delle Under azzurre, e proseguire uno scambio di esperienze tra il lavoro dei club e quello degli staff tecnici federali.

‘Babacar da quando è arrivato piano piano ha capito cosa voglio da lui, e soprattutto quello che deve dare – ha aggiunto Leonardo Semplici ai microfoni di Calciomercato.com -. Ha grandi qualità tecniche e fisiche, e sotto questi aspetti non lo scopro certamente io. In questo momento si è calato nella mentalità nostra: sta facendo molto bene, sono molto contento. Magari io sono uno che non si accontenta mai e cerco di riprenderlo anche nelle piccole cose, ma questo ragazzo merita grandi palcoscenici, ora ci sta dando una grossa mano e se continuerà così si potrà togliere grosse soddisfazioni. Camporese? All’inizio sia lui che Babacar hanno subito un po’ il contraccolpo di essere tornati in Primavera, però i ragazzi sono intelligenti. Michele è un professionista, si sta allenando con grande intensità e cerca di mettersi in condizione di poter essere richiamato in prima squadra”.

Semplici si è detto d’accordo con la proposta, avanzata fra gli altri anche del responsabile del settore giovanile viola Pantaleo Corvino, di un possibile campionato riserve per le squadre Primavera. “Credo sia una proposta giusta perchè oggi lo scarto fra una squadra Primavera e una di serie A è troppo grande – ha concluso -. Se riuscissimo a fare, come in Spagna, un campionato di serie B con le squadre Primavera, sarebbe la soluzione più indicata”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA