Semplici: “Babacar non può giocare da solo. Senza continuità è difficile far bene”

Leonardo Semplici, ex allenatore della Fiorentina Primavera, parla a Lady Radio di Babacar: “E’ difficile giocare con così poca continuità, soprattutto per un giocatore non di grande esperienza come lui. Il problema principale è che con Babacar deve giocare un altro attaccante, perché altrimenti fa fatica, per le caratteristiche che ha. Con Kalinic accanto potrebbe dare molto di più. Guardando i minuti giocati e i gol realizzati direi che Babacar ha fatto il suo. Certamente deve dare di più ma ha bisogno di fiducia. Non si può pretendere da lui che trascini la squadra”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. romeo, non so quanti anni hai ma da come scrivi ne dimostri pochini, almeno di gnegnero. Cmq te l’ho detto su Babacar accetto scommesse, quindi se sei convinto delle tue opinioni accetta la scommessa……. ti porto via anche la casa, se ce l’hai.

  2. hahahahahh GOMEZZE E BABACARRO due enormi bidoni, poi da quando in qua UN ALLENATORE DEVE ADEGUARSI AD UN SOLO GIOCATORE E NON LUI A TUTTA LA SQUADRA forse non lo sai che il calcio E’ GIOCO DI SQUADRA

  3. Si romeo sempre io, quello che quando presero Gomez non era d’accordo e dissi che dovevamo tenerci Toni, vendere Jovetic ai gobbi in cambio di Immobile e Gabbiadini (all’epoca valutati 8 mln a testa) più conguaglio di circa 15-18 mln.
    Coi soldi risparmiati per Gomez e quelli del conguaglio per Jojò, ci prendevamo 1 difensore forte (tipo Ufo) 1 o 2 centrocampisti forti di qualità e quantità e magari anche un bel portiere tipo Consigli o Sirigu. Avremmo avuto una squadra più forte e di prospettiva e forse ci avanzavano anche i soldi.
    I fatti mi hanno purtroppo dato ragione e quelli come te che magari stavate al Franchi per festeggiare l’arrivo di Bidon-Gomez avete avuto torto.
    Io non ho la palla di vetro, ma forse di calcio ne capisco più di te e ti ripeto che Baba è un Campione e prima o poi lo dimostrerà, ma non certo con Sousa che lo fa giocare fuori ruolo come fa con Berna e come faceva con Rebic e che ha scaricato Basanta e Bagadur nonostante avevamo i difensori contati. Ora che gli hanno preso Benaluane sarà contento.
    Cmq ne riparliamo tra un anno o due e vedremo se ho torto o ragione
    Accetto scommesse.

  4. Alessandro ale

    Pienamente d’accordo ma ormai lui è il santo a guida di tutto.

  5. spartacusssssssssss ancora tu!!! questo non serve nemmeno per legna da ardere, ma le partite come le vedete, ad ogni rinvio del nostro portiere un animale del genere non dovrebbe farsi scappare un pallone , e lui NON NE PRENDE UNO DI TESTA dicasi UNO!!!, Gli arriva un pallone non sa tenerlo per far salire la squadra, va in contrasto con un terzino che pesa la meta’ di lui e rozzola a terra come un cocomero maturo, una cosa ha sbagliato sousa ha non mandare BABACARRO a verona e tenersi REBIC

  6. Parole Sante, Semplici lo conosce bene.
    Invece il mago portoghese non lo vuol capire perchè secondo le sue teorie si deve giocare solo con una punta che deve rientrare a centrocampo e anche in difesa.
    Infatti la “Punta” Rebic (scaricato a gennaio insieme a Pepito) doveva fare il tornante e anche il terzino e pure Berna gioca tornante. Ora a Verona Rebic fa la punta (cioè il suo ruolo) e sta andando bene.
    Sousa avrebbe fatto fare il tornante anche a Gigi Riva, ad Hamrin a Chiarugi e anche a Pepito Rossi che così i gol li facevano col….quasi.
    Ma da un presuntuoso che con la difesa corta scarica bravi difensori come Basanta e Bagadur, che cosa ti vuoi aspettare?
    La società ne ha fatte tante di caz….. ma anche Sousa non scherza e farebbe bene a farsi un esamino di coscenza.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*