Semplici: “Bernardeschi aiutato tantissimo da Macia. Lavoro psicologico su Babacar”

L’ex allenatore della Fiorentina Primavera Leonardo Semplici a Viola Week de La Nazione parla di suoi due ex giocatori “Bernardeschi era stato fermo sei mesi l’anno prima: poi ebbe una crescita improvvisa di 15-16 centimetri e aveva davanti Acosty e Matos che avevano più esperienza. A fine anno mi hanno raccontato che andò in società a dire che non lo vedevo e non lo facevo giocare, ma Macia gli rispose che se si fosse allenato bene, avrebbe trovato lo spazio che meritava e aggiunse che io gli parlavo sempre bene di lui e puntavo molto sulla sua crescita. Infatti con me divenne capitano della Primavera e fece 22 gol. Babacar l’ho avuto per soli sei mesi, era già un talento e vantava diverse presenza in A: in quel caso il giocatore è pronto per il campionato, ma si sente un po’ sminuito a tornare in Primavera, su di lui si doveva fare un lavoro più che altro psicologico”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*