Sepe: “Bravi a segnare e gestire ma Europa importante per la Fiorentina, non solo per me. Scudetto? Vediamo dove siamo tra venti partite”

Serata tranquilla tutto sommato per Luigi Sepe, che parla così dalla zona mista: “Non era semplice giocare contro questo Lech, una squadra che chiudeva bene dietro e ripartiva. Fuori casa le squadre si devono aprire di più, noi siamo stati bravi a gestire la partita e a fare il 2-0 nel momento giusto. Tra campo e freddo è stato meglio il campo, che è l’ideale quando è così, mentre al freddo dobbiamo farci l’abitudine. Cammino europeo mi favorisce? Io sono contento se la Fiorentina va avanti in tutte le competizioni, non parlo da singoli ma da componente di un gruppo di 25 persone. Come’è andata la difesa? In queste partite è molto difficile mantenere la concentrazione, dovevamo essere bravi a non subire in quelle poche occasioni che hanno creato. Gara con la Samp? Siamo primi  vogliamo mantenere il primato, per cui andremo a Genova a giocare la nostra partita e cercando di vincerla. Pensieri allo scudetto? Ancora no, tra venti partite vedremo un po’ com’è la situazione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Nelle successive 20 partite di campionato se facciamo 50 punti, possiamo lottare per lo scudetto 🙂 , facile.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*