Serena a FN: “Rui è la figura ideale per la Fiorentina, è legatissimo a Firenze e con Corvino…”

serena

La suggestione delle suggestioni è senza dubbio quella legata al possibile ritorno a Firenze di Manuel Rui Costa, ex numero dieci indimenticato in maglia viola. Compagno per tre stagioni del portoghese in riva all’Arno fu Michele Serena, che a Fiorentinanews.com commenta così questa romantica ipotesi:

“Mi farebbe grande piacere un ritorno di Rui a Firenze, ho ottimi ricordi della mia esperienza in viola e lui ne faceva parte. So che sta lavorando in Portogallo come dirigente al Benfica per cui è già formato per stare in un organigramma dirigenziale. Dal punto di vista umano, Rui conosce la piazza e l’ambiente per cui sarebbe sicuramente un valore aggiunto. Mi farebbe grande piacere rivederlo in viola”.

Quanto può accrescere la dimensione internazionale della Fiorentina un personaggio come Rui?
“La Fiorentina credo sia già molto consolidata, ha bisogno di competenza ed il fatto che Rui abbia fatto il ds per tanti anni, che conosca tanti calciatori a livello europeo, sia in Portogallo che altrove, lo renderebbe quanto mai utile alla causa. Sicuramente ha una visione del calcio a livelli importanti, non che Corvino non ne abbia per altro, anzi è uno dei vecchi saggi del nostro calcio”.

Si parla di ex viola in società, sarebbe Rui Costa la scelta migliore?
“Mi sembra sicuramente una candidatura valida, proprio perché ha intrapreso questa professione giù da tempo, rispetto ad altri che magari si sono buttati sulla panchina. Questo comunque sta a dimostrare che dentro quel gruppo c’erano valori umani, oltre che tecnici”.

Dal punto di vista umano quanto è rimasto attaccato a Firenze il portoghese?
“Posso dire senza ombra di dubbio che Rui era ed è legatissimo a Firenze. Avendo vissuto quel gruppo, eravamo molto attaccati alla città, alla gente, ed eravamo contraccambiati in modo splendido. Anche se sono passati degli anni, la gente lo ricorda con tanto affetto, lo stesso che ha lui”.

Sull’altro versante societario, ti aspettavi l’interruzione del rapporto con Pradè?
“Senza entrare nel merito delle decisioni societarie, non mi aspettavo magari l’addio di Pradè, se è andato via però la società avrà avuto i suoi motivi. Resta l’ottimo lavoro svolto da lui perché la Fiorentina è in crescita costante negli ultimi anni”.

E con Corvino la Fiorentina crescerà ancora?
“Beh, Corvino non ha certo bisogno di presentazioni, l’esperienza e gli anni nel calcio parlano per lui. Quindi non può che essere un’ottima scelta”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

13 commenti

  1. Di soldi ne possano mettere quanti ne vogliono, i 30 milioni l’anno son novelle

  2. Si parla spesso dell’acquisto di Gómez come un enorme esborso da parte della società ,ma io ricordo che fu pagato non più di 15milioni,magari in più anni,e lo stipendio per i primi 2 anni la società lo pagò al 50/100 e il resto lo sponsor,

  3. MA CHI SE NE FREGA DI RUI COSTA!!!!!!

    LA DOMANDA E’: CON CHI GIOCHIAMO IL PROSSIMO CAMPIONATO?!?
    CON GIANNI E PINOTTO?!?!

    QUESTA DISQUISIZIONE SU RUI COSTA SI, RUI COSTA NO E’ PENOSA!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*