Sessanta minuti…ma c’era da aspettarselo

Bernardeschi in Nazionale. Foto: Fornelli/Activa Foto
Bernardeschi in Nazionale. Foto: Fornelli/Activa Foto

Un Europeo concentrato in sessanta minuti. Federico Bernardeschi è stato sostanzialmente una comparsa nell’Italia di Conte che è arrivata ad un passo dal raggiungere le semifinali. Ma c’era da aspettarselo che l’attaccante della Fiorentina avrebbe trovato poco spazio. Era la ‘mascotte’ del gruppo, ovvero il giocatore più giovane e si era inserito negli ultimi mesi in un gruppo che il selezionatore aveva collaudato nel corso degli anni precedenti. La sua prestazione contro l’Irlanda poi, non è stata certo esaltante, anche se avevamo provato a spiegare il perché a suo tempo, dando tutte le attenuanti del caso a Bernardeschi.

Ora si ricomincia a parlare di lui in chiave mercato, ma è veramente difficile, per non dire impossibile che possa lasciare la Fiorentina nel corso di questa estate. Berna ha davanti a sé un mese di vacanza, poi tornerà tra le braccia di Sousa che proverà ad affinarlo ulteriormente, magari inserendolo in un 4-3-3 che può esaltarne maggiormente le doti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*