Si può chiudere anche con dignità da separati in casa: la lezione di Montella a Sousa

L'abbraccio tra Paulo Sousa e Montella. Foto: LF/Fiorentinanews.com

Rose, risultati e contesti diversi ma un epilogo comune quello tra Vincenzo Montella e Paulo Sousa: ovvero il finale da separati in casa o comunque in aperto contrasto con la società. Dura da un anno e mezzo quello del portoghese, fu più breve e indolore quello dell’aeroplanino, esploso dopo la semifinale di ritorno di Europa League con il Siviglia, ad un mese dall’effettiva separazione. Nonostante ciò però, Montella guidò egregiamente la Fiorentina in quei trenta giorni di fine ciclo e ottenne cinque vittorie di fila arrivando addirittura a scavalcare il Napoli sul filo del rasoio, al quarto posto. Niente di tutto ciò è avvenuto nella scorsa stagione, con un finale da malinconia, ma anche nell’attuale, dove la Fiorentina ha alternato acuti impensabili e prestazioni fastidiose e inaccettabili, interpretando un po’ l’umore del suo allenatore. Per quanto la durata del dissidio sia molto diversa, una piccola lezione al suo successore Montella la dette inconsapevolmente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. TELLO, dovresti specificare i motivi per cui Sousa sarebbe superiore a Montella. Montella ti ha portato tre volte in EL (con una CL scippata) ed ora ci sta portando il Milan con una squadra piena di caproni. Fui il primo o comunque tra i primi ad affermare che il primo anno di Sousa era merito della squadra costruita da Montella e vedo che ora sono in molti ad aderire alla mia tesi. Quanto al lato umano ma quante dichiarazioni idiote deve fare Sousa perchè tu lo consideri per quello che è, cioè un omuncolo?

  2. ABBIAMO GIÀ VISTO IL LIVELLO INTELLETTUALE DEL BACCALÀ PORTOGHESE..UN ANNO E MEZZO DI DISASTRI E DI DISPETTI..UN BAMBINO..FV

  3. Tello do io il bilancio

    Sousa di un gradino superiore a montello sportivamente e umanamente, altro che storie

  4. robiossigeno

    Concordo pienamente con Emanuele e Mauri.Montella e è stato un signor allenatore che ci ha dato un gran gioco e risultati.Anche lui ha avuto problemi con la società;quando ha chiesto rinforzi gli sono stati presi i vari Sissoko,Anderson,Rosi,Matri ma lui è andato per la sua strada dimostrando professionalita e senso del dovere.È vero che Montella ha potuto contare su grandi giocatori come Cuadrado,Salah,Pizarro e Joachim ma non ha praticamente mai avuto ne Rossi ne Gomez.Anche la sola portoghese ha avuto ottimi giocatori come Vecino,Bernardeschi,Chiesa,Astori e Kalinic.Proprio quest’ultimo fu la fortuna di Sousa che con i suoi 12 gol in 15 partite insieme a un po’ di fortuna e al precedente lavoro dell’aeroplanino a portare la Fiorentina in cima alla classifica.Questo ha illuso tutti;finalmente avete capito(io non ho mai avuto dubbi e i messaggi lo testimoniano)che tipo di personaggio è Sousa.

  5. Dipende sempre dalla professionalità e la dignità delle persone. E’ tutto soggettivo. Qualcuno nonostante l’età anagrafica rimane un bimbo piccoso, qualcun altro no. 🙂

  6. Si montellaci fece arrivare al top nostro. Adesso il gioco è indecente le formazioni sbagliate e alcuni giocatori inadatti. Per qyanto male abbia fatto la società, sesti ci saremmo arrivati con un altro allenatore

  7. Si incomincia a rimpiangere Montella? Mi verrebbe voglia di dire, finalmente! Non é che abbiamo vinto lo scudetto, a Firenze sarà quasi impossibile, ma si vedeva un gran gioco, nn come quello che un pseudo/illuso allenatore, ke parolone, ci fa sorbire……. L’unica cosa che ha fatto é stato scimmiottare nei primi mesi , ciò ke era stato fatto precedentemente

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*