SI STA CHIUDENDO UN CICLO, CALCIATORI SENZA MOTIVAZIONE. MA STAVOLTA PUNTO IL DITO ANCHE SU SOUSA

E’ una Fiorentina attualmente molto difficile da raccontare. La squadra viola domenica veniva da tutta una serie di impegni che la Sampdoria non ha avuto, non sono alibi, ma è la realtà. La Samp ha un allenatore filosofo, che sono sicuro conquisterà lo spogliatoio: era una partita più difficile di ciò si credesse. Nel primo tempo c’è stata una Fiorentina sciolta, compatta, che ha fatto la sua gara, dando la sensazione di poter dare una soddisfazione importante. Poi il buio. Badelj è un grosso problema, in un centrocampo a due, se ha un’autonomia di mezz’ora, diventa davvero poco utile. C’è da dire poi che Sousa fa sempre tanta fatica a studiare la gara in corso di svolgimento. Vecino andava messo subito, prima del gol della Samp, senza dubbio, per aggiungere sostanza in mezzo, dove siamo calati di brutto. Cambi senza senso, nessuna spiegazione per le scelte. Stavolta punto molto il dito anche contro l’allenatore. In generale, per quanto riguarda i singoli ho la netta sensazione che ormai si stia chiudendo un cerchio iniziato con Pradè-Macia-Montella. Sono arrivati calciatori come Alonso a 0 euro, Vecino a 2 milioni, Gonzalo, Borja Valero, un gruppo spettacolare ed intraprendente. I calciatori parte integrante del gruppo stanno andando via o calando. Questi calciatori si sentivano parte di un progetto importante. Adesso si tende a non ricercare più il risultato sportivo, i calciatori sono in una posizione intermedia, la società dovrà ricreare i giusti presupposti. Non c’è la giusta convinzione e la giusta testa.

Non condivido i fischi, bisogna capire le reali possibilità di questa squadra. Ci ritroviamo ad evidenziare un calciatore che fa due cross, ed è una cosa che fa riflettere. E’ il caso di Milic, un calciatore diligente, di una normalità imbarazzante. Sulle fasce non possiamo giocare: Tello è fuori ruolo, un attaccante che gioca in una posizione non sua. Il punto focale però resterà sempre la mediana; Sanchez in una mediana a 3 può essere importante, a 2 solo dannoso, come dimostra la gara di domenica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

19 commenti

  1. dopo gennaio 2016 il giocattolo si è rotto per colpa dei della vallle e anche un pò per il comportamento controproducente di sousa,
    dubito che quest’anno la squadra arrivi nei primi 6 posti, spero sinceramente di sbagliarmi..

  2. Il ciclo viola si è definitivamente chiuso alla fine del girone strepitoso di andata dello scorso anno, grazie soprattutto ai fratelli D.V. che con un mercato di Gennaio vergognoso gli hanno dato il colpo del KO. Tutto il resto da allora ad oggi è solo triste conseguenza………… compreso l’inutile conferma dell’allenatore, che è rimasto palesemente controvoglia!

  3. Chiunque parli di Fiorentina o direttamente o indirettamente vede in SOUSA IL PROBLEMA della squadra poiché i giocatori ci sono con un mix di veterani e giovani tutti nazionali nei propri paesi.È ora di mandare a casa l’allenatore,con lui non c’èpresente e tantomeno futuro.

  4. La squadra ha dei valori importanti e non è possibile assistere a risultati e prestazioni indecenti. Solo da noi c’è la storiella delle motivazioni che nel mondo professionistico è pura invenzione. Quando sei pagato tanto non puoi avere cali. Su badelj e vecino concordo. Il mister o ritrova il bandolo o deve uscire alla svelta.

  5. Fracazzo da Velletri

    Scrivevo alla fine dello scorso campionato che era assolutamente necessaria una rifondazione viola baSata sui migliori giovani italiani e su giocatori affamati,con la guida di un allenatore serio che valorizzasse questi giovani,. Fa piacere sapere che a distanza di tempo si parli di rifondare la fiorentina, si è perso un anno ma meglio tardi che mai!

  6. Il vero problema è che la Fiorentina è gestita a “tirare a campare”… In attesa di sapere se verranno concessi o no sti 50 ettari…

  7. c’è ormai un solo problema, Sousa!
    Certi giocatori neppure li vede e questo non può succedere con una costanza così inamovibile. La capacità di un allenatore è anche quella di sapersi rigenerare e saper leggere le partite con immediatezza.
    Questo non succede MAI e che Corvino sia contento di Sousa non ci credo neanche se lo vedo per iscritto.

  8. brovarone sei una pippa come procratore e giornalista

  9. Personalmente, al contrario di quanto ho letto un pò dappertutto, tra primo e secondo tempo non ho notato questa grande differenza, a parte una evidente mancanza di lucidità nella seconda parte, da parte nostra. Da parte della Sampdoria, invece, dopo un primo tempo buono ma in cui in certe fasi ci hanno capito poco, per merito nostro, nel secondo hanno alzato il baricentro e con Praet hanno giocato in maniera diversa, più palleggio, giocando più aperti e più manovrieri, secondo me per sfruttare il nostro eventuale calo nella ripresa. Ma nel secondo tempo abbiamo avuto più occasioni che nel primo, e le hanno avute anche loro. Una partita che solitamente si vince quella di domenica, non è andata così, e si poteva addirittura perdere, buon punto comunque, secondo me. Poi, sul fine ciclo ci potrebbe anche stare, ma qui ogni anno si parla di fine ciclo, si diceva anche al terzo di Montella, poi l’anno scorso e ora quest’anno, io aspetto a dire cose del genere, mi ricordo il fine ciclo del Barcellona con Tata Martino, si è visto con Luis Enrique, poi, il fine ciclo…. quel dilettante di Luis Enrique, irriso dai tanti giornalisti italiani espertissimi di calcio…. c’è tempo per affermare cose del genere. Poi sul famoso ciclo e i giocatori nominati, Vecino e Alonso per i primi due anni sono stati ‘invisibili’, e volevano sbolognarli il 95% dei tifosi, e anche qualche allenatore ora osannato, me lo ricordo bene, per Gonzalo e Borja Valero, caro Brovarone, non è che una squadra che gioca la Champions come il Villareal retroceda tutti gli anni. Quei prezzi stracciati e quei giocatori li abbiamo presi, e loro sono venuti da noi, col buon Pepito Rossi a distanza di un anno circa, solo per quella ragione, e tu lo sai…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*